Posizionamento Google di siti E-Commerce

Il web marketing è una risorsa al quale nessuna azienda non può assolutamente rinunciare, specialmente quelle che basano buona parte della propria attività sull’e-commerce. Con il passare degli anni la pubblicizzazione dei propri prodotti ha assunto forme sempre più sviluppate e tecnologiche, specialmente con la diffusione via via più marcata di mezzi come internet e i social network.

Posizionamento Google

Posizionamento Google

Il marketing non ha più le caratteristiche di qualche anno fa, a richiede una preparazione e una conoscenza di determinati strumenti che consentono di avere un posizionamento Google ottimale. Per raggiungere questo obiettivo, le aziende devono dotarsi di siti di e-commerce in grado non solo di promuovere gli articoli nel migliore dei modi, ma anche di rappresentare pienamente i tratti distintivi del marchio.

Posizionamento Google: Come ottenere un netto miglioramento

Ma come fare per far sì che il proprio sito ottenga un miglioramento del posizionamento Google? La “mossa” più azzeccata è senza dubbio quella di rivolgersi ad esperti del settore, ovvero un team di professionisti altamente qualificato che saprà mettere in campo tutte le conoscenze necessarie a strutturare un’ottima strategia di web marketing per l’azienda.

In genere, questi gruppi di esperti vengono individuati come web agency, e le migliori in circolazione come le web agency a Milano garantiscono consulenze che aumentano di molto il posizionamento Google. Tuttavia, oltre ad affidarsi a professionisti del settore, è bene conoscere tutti gli strumenti che consentono di far arrivare molto in alto il sito di e-commerce nelle ricerche su Google.

Il primo punto da cui partire è la Search Engine Optimization, meglio nota come SEO. Per consentire ai motori di ricerca di individuare tra i primi il nostro sito di e-commerce è infatti necessaria un’ottimizzazione non solo dei testi che troviamo all’interno del portale, ma anche di tutto ciò che riguarda l’esperienza di navigazione dell’utente.

Conoscere la SEO e saperla utilizzare vuol dire saper lavorare con delle tecniche che vanno proprio a garantire un’ottimizzazione di altissimo livello. Analizzando il web, ad esempio, si possono individuare le parole chiave più ricercate da quel pubblico interessato ai prodotti venduti sul sito di e-commerce.

L’ottimizzazione SEO è quindi uno degli aspetti principali da tenere in conto se si vuole migliorare il posizionamento Google, ma di certo non l’unico. Ad esempio, un ruolo decisivo lo gioca anche la Search Engine Marketing, che è conosciuta soprattutto con l’acronimo di SEM. Ma quali sono le differenze tra la SEM e la SEO?

Semplicemente la prima si occupa di aspetti specifici che possono aiutare a migliorare nettamente il posizionamento Google del sito di e-commerce. Il principale è certamente l’inserimento di banner pubblicitari nel sito, che si basa anche qui su un’analisi delle abitudini del cliente in termini di ricerca.

SEM e Google My Business, strumenti che fanno la differenza

Per essere più chiari, se un utente cerca un determinato articolo su Google, tra i (primi) risultati spunteranno fuori anche diversi annunci di negozi fisici e online che vendono proprio quel prodotto. Perchè molte aziende puntano forte sulla SEM? La Search Engine Marketing è probabilmente lo strumento che consente di “targettizzare” meglio la clientela, rivolgendo la propria promozione pubblicitaria solo al pubblico che potrà esserne davvero interessato: in questo modo si riesce ad ottenere un traffico “vero” all’interno del sito di e-commerce, con molta più possibilità di arrivare all’acquisto finale.

Oltre a strumenti di grande importanza come SEO e SEM, esistono anche altri dettagli che contribuiscono a migliorare il posizionamento Google. Uno di questi è Google My Business, un tool capace di fornire delle informazioni che l’utente ricerca con assiduità: pensiamo ad esempio agli orari di apertura di un negozio o alla ricerca geolocalizzata. E per quanto riguarda i social media? Sono decisivi per un sito di e-commerce che vuole risultare molto in alto nelle ricerche Google?

Forse non possiamo considerarli determinanti, specialmente nel traffico in entrata, ma di certo non si può non tenere conto del fatto che gli algoritmi dei social premiano molto chi tende a pubblicare inserzioni a pagamento: ecco perchè in una strategia di digital marketing davvero funzionale e vincente anche i social sono un aspetto che non va minimamente sottovalutato.

Altri articoli e guide che riguardano il mondo di Internet che ti potrebbero interessare:

Vota

Fai clic su una stella per votare

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto