Banner 728x90

Come passare ad un altro operatore mobile

In questo articolo daremo nozioni su come effettuare un cambio operatore senza problemi, in completa sicurezza e in modo facile. Oggi con le tante offerte vantaggiose sul mercato agli utenti può venire voglia di sondare il terreno, di informarsi e capire quale sia la tariffa migliore e come cambiare operatore in modo vantaggioso.

Come passare ad un altro operatore mobile

Come passare ad un altro operatore mobile

Tenendo conto di alcuni fattori e facendo attenzione è possibile selezionare tra le varie compagnie mobili quella con l’offerta più vantaggiosa e con le migliori coperture di voce e internet.

Sotto qualsiasi punto di vista l’apertura del mercato ha reso possibile stabilire le proprie condizioni ma solo avendo un quadro generale è possibile scegliere l’operatore che si adatti meglio alle proprie specifiche esigenze.

Perché cambiare operatore mobile

I motivi per cambiare operatore sono molteplici e variegati, in molti casi chi cambia operatore è alla ricerca di un’offerta migliore su diversi fronti:

  • minuti voce
  • sms
  • giga dati internet

Valutando i vari fattori anche tramite dei comparatori di offerte mobile, sarà possibile scegliere la compagnia telefonica e l’operatore che da le migliori opzioni di utilizzo, secondo quelle che sono le necessità di ognuno.

Tenendo conto di ciò che viene offerto spesso chi decide di operare la scelta di un passaggio di mobilità lo fa anche per avere un maggiore efficienza del proprio smartphone sia come velocità di internet che qualità di ricezione voce. Infine, vi è il lato economico: a parità di condizioni e recezione il miglior prezzo è sempre da considerare come la miglior opzione.

Come cambiare operatore

Dopo aver visto quali sono i motivi più comuni per cui si sceglie di operare un cambio di operatore è opportuno vedere anche quali sono le fasi del passaggio e come operarlo.

Un cambio operatore, con mantenimento del proprio numero, è possibile farlo semplicemente recandosi presso la compagnia prescelta oppure online: sarà la stessa a occuparsi delle fasi burocratiche relative al cambio.

Ciò che serve a un utente è il proprio numero, un documento di identità in corso di validità e il numero seriale identificativo della SIM.

Oggi, ovviamente, per gli operatori mobili online è possibile effettuare il passaggio semplicemente recandosi sul sito ufficiale della compagnia e comunicando gli stessi dati, prima elencati.

È possibile anche cambiare operatore aprendo direttamente una nuova linea telefonica, anche in questo caso bisognerà portare un documento di identità valido.

I tempi del passaggio operatore

Quando si parla di tempi esistono delle leggi a livello nazionale ed europeo che forniscono regole chiare e tempi di attesa. Il passaggio con cambio di portabilità deve avvenire nel corso delle successive 48 ore lavorative ovvero nei due giorni lavorativi successivi al completamento della richiesta.

Diverse compagnie continuano comunque a suggerire come tempo limite i 7 giorni al successivo completamento della richiesta. Qualora il passaggio avvenisse con un operatore MVNO, i tempi si allungano di un po’ poiché bisognerà:

  • Aspettare che la scheda sia consegnata a casa.
  • Attivarla e aspettare le 48 ore lavorative successive all’attivazione.

I costi del passaggio

Quando si devono valutare i costi è bene tener presente non solo quelli relativi all’attivazione dell’offerta ma anche gli eventuali costi richiesti per l’acquisto della SIM e per il passaggio di operatore.

Non è possibile fare una stima precisa poiché ogni caso è da valutare secondo i prezzi comunicati nell’offerta. L’utente in questo caso sarà chiamato a scegliere tenendo conto di questi fattori quale è per lui il costo più vantaggioso in rapporto alla qualità dell’operatore.

Valutare eventuali penali

In caso di cambio operatore un utente ha anche altri fattori da dover valutare, alcune offerte potrebbero avere delle penali da pagare, per esempio, in caso di contratto con domiciliazione bancaria all’interno dell’accordo stipulato potrebbe esserci un tempo minimo di mantenimento dell’offerta e se ciò non dovesse accadere di solito l’operatore può chiedere:

  • il saldo, ovvero il totale delle mensilità non ancora usufruite.
  • una penale. l’entità dell’eventuale penale è sempre specificata all’interno del contratto.

In caso di acquisto di uno smartphone verrà richiesto anche il costo effettivo d’acquisto del telefono con il dovuto saldo delle rimanenti rate. Per questo è sempre opportuno valutare se e come andrà a impattare sul propri budget mensile un cambio di operatore.

Altri articoli da mondo mobile che ti potrebbero interessare:

728x90

Tech Universe

Autore e amministratore del sito Tech Universe, appassionato di tecnologia e internet. Recensioni hardware PC, software e guide d'informatica e internet in genere.

Potrebbero interessarti anche...