Fairphone e Teracube: Iniziata l’era degli smartphone equosolidali

Fairphone e Teracube: Ormai pochi di noi riescono a vivere senza uno smartphone, ma in molti ci stiamo accorgendo del grandissimo impatto che questi dispositivi hanno sull’ambiente e sulle nostre tasche. Grazie però alla nascita di alcune aziende visionarie e amanti della natura oggi possiamo tutelare l’ambiente e acquistare smartphone duraturi e riparabili senza però rinunciare alle tecnologie all’ultimo grido.

Dipendenti dagli smartphone

Un po’ per scherzo spesso diciamo di essere dipendenti dagli smartphone, ma è ormai vero: non possiamo più farne a meno. Questi dispositivi infatti ci accompagnano ormai in quasi ogni aspetto della nostra vita e ora le nostre aspettative per come dovrebbe essere lo smartphone ideale sono altissime. Non vogliamo più soltanto un dispositivo che ci permetta di inviare messaggi e fare telefonate, ma pretendiamo di avere un vero e proprio computer in miniatura nella nostra tasca. Il continuo sviluppo tecnologico richiede infatti sempre più sforzi da parte dei nostri telefoni.

Fairphone e Teracube
Fairphone

Questi infatti oggi devono essere in grado di diventare dei cinema portatili reggendo la trasmissione in streaming di film e serie tv. Ma non solo, per molti di noi lo smartphone ha ormai sostituito quasi tutti i luoghi e gli strumenti tipici dell’intrattenimento, dai cinema alle sale gioco e ai casinò. Infatti oggi è possibile trovare online sotto forma di app sofisticati giochi digitali dedicati a poker, blackjack e roulette con la possibilità di partecipare a partite con veri croupier in diretta, rendendo l’esperienza molto simile a quella vivibile nei casinò tradizionali.

Che dire poi delle mappe? Ormai i telefoni sono la nostra bussola e devono essere in grado di reggere navigazioni in tempo reale per portarci sempre a destinazione in piena sicurezza. A pari passo con gli sviluppi tecnologici sta però emergendo sempre di più una sensibilità sociale rivolta all’ambiente e al benessere del pianeta. Molti si sono infatti resi conto che gli smartphone, che cambiamo generalmente ogni due anni, sono estremamente inquinanti e spesso siamo costretti a buttare telefoni altrimenti funzionanti perché incappiamo in un guasto non riparabile.

La soluzione a questi problemi sembra arrivata nella veste degli smartphone equosolidali.

Fairphone e Teracube

Le più celebri aziende di smartphone equosolidali puntano principalmente su tre elementi che toccano le corde dei consumatori più sensibili: materie prime equosolidali, telefoni a prezzi contenuti e la possibilità di riparare o sostituire singole componenti senza dover buttare via tutto il dispositivo. Questi punti di forza hanno fatto velocemente parlare di sé brand come Fairphone e Teracube. Forse il più celebre dei due, Fairphone è un’azienda dei Paesi Bassi che offre smartphone sostenibili e modulari.

Ogni telefono è infatti munito di schermo, fotocamera, batteria, e non solo, rimuovibili in modo da poter effettuare upgrade di determinate componenti senza acquistare un nuovo dispositivo. L’ultimo modello prodotto, il Fairphone 3+, ha ad esempio una fotocamera più potente di quella del predecessore, il Fairphone 3, e i clienti possono ordinare solo la fotocamera e, con l’aiuto di un cacciavite, installarla nel loro vecchio smartphone.

Discorso simile vale per gli smartphone firmati Teracube, celebri per i loro prezzi contenuti, inferiori ai 200 dollari, e per la loro offerta di una garanzia della durata di quattro anni al posto dei tradizionali due anni. Teracube offre inoltre un servizio clienti d’eccezione che promette di riparare le componenti rotte al di fuori della garanzia per 59 dollari, spedizione inclusa.

Ma non solo, il telefono è composto al 25% da policarbonato riciclato e per ogni smartphone acquistato Teracube promette di piantare un albero. Entrambi i telefoni, inoltre, si appoggiano ad Android e permettono quindi di continuare a utilizzare le app e i programmi a cui siamo più abituati.

La nostra ricerca per uno smartphone super tecnologico che però rispetti anche l’ambiente e possa durare per molti anni sembra essere finita. Grazie ad aziende come Fairphone e Teracube oggi possiamo continuare a utilizzare lo smartphone nel modo che preferiamo salvaguardando però allo stesso sempre l’ambiente e il nostro portafoglio.

Altri articoli dal mondo mobile che ti potrebbero interessare:

Vota

Fai clic su una stella per votare

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto