Calo delle vendite degli smartphone per via del Covid-19

Il calo delle vendite degli smartphone per via del Covid-19 in tutto il mondo sono diminuite del 20% nel primo trimestre del 2020. L’incertezza economica causata dalla pandemia da Coronavirus ha portato ad un crollo della vendita degli smartphone. I consumatori infatti, hanno smesso di acquistare telefoni cellulari per acquistare invece prodotti di prima necessità.

Calo delle vendite degli smartphone per via del Covid-19

Calo delle vendite degli smartphone per via del Covid-19

La pandemia di coronavirus ha causato un enorme problema sull’economia mondiale che ha toccato anche il mercato degli smartphone. La maggior parte dei principali produttori di telefoni cellulari del mondo è stata gravemente colpita da questa pandemia perché hanno dovuto chiudere temporaneamente le loro fabbriche.

Calo delle vendite degli smartphone

Un calo che si prevede comunque temporaneo. Il mercato è infatti pronto a ripartire, con ritmi anche maggiori rispetto a prima. Mercato che, come possiamo intuire da questa guida ai migliori smartphone stilata da Smartdomotica, è ricco di opzioni per tutte le tasche e le esigenze e che si arricchirà con nuovi modelli, tra cui un crescente numero di pieghevoli e di dispositivi con supporto alla tecnologia 5G. Dunque, sebbene il calo delle vendite sia stato importante, siamo sicuri che durante l’ultimo periodo dell’anno, il settore saprà rialzarsi anche grazie a nuove tecnologie e prodotti sempre più innovativi.

Calo delle vendite di smartphone in tutto il mondo per colpa del Coronavirus

Calo delle vendite di smartphone in tutto il mondo per colpa del Coronavirus

La Huawei invece, ha registrato un calo del 27% su base annua, il suo primo declino in assoluto nelle vendite di smartphone. Apple non dipende dalla Cina, ma ha dovuto affrontare le chiusure dei negozi che hanno avuto un impatto negativo sulle vendite di iPhone sempre nel primo trimestre del 2020. Tuttavia, l’impatto della pandemia è stato meno significativo che per l’altro fornitori. Le vendite di iPhone di Apple sono diminuite “solo” dell’8% nel primo trimestre del 2020.

Grazie alla sua nuova gamma di iPhone, Apple che ha visto un forte slancio a livello globale durante l’inizio dell’anno. Se la pandemia da Coronavirus non si fosse verificata, Apple sicuramente avrebbe visto un record di vendite nel primo trimestre. Inoltre, Apple ha sempre avuto la capacità di poter seguire i clienti tramite i suoi negozi online ufficiali che ha contribuito a recuperare parte dell’impatto negativo sulle vendite.

Huawei la più colpita dal calo delle vendite degli smartphone

La Huawei, fra tutte le società, è stata la più colpita con un calo delle vendite del 27% ma nonostante ciò, è al secondo posto nel mercato globale degli smartphone. Mentre l’intero mercato degli smartphone ha visto un forte crollo delle vendite durante il Covid-19, diversi produttori di telefoni cellulari hanno avvertito un calo in misura maggiore o minore. La Samsung ad esempio, che è al momento la leader di mercato in tutto il mondo, ha registrato un calo delle vendite del 22% ma con solo un piccolo calo della quota di mercato.

Huawei: La società più colpita dalla pandemia di Covid-19

Huawei: La società più colpita dalla pandemia di Covid-19

Il peggior colpo è stato inferto alla Huawei, che ha visto un crollo delle vendite del 27% e la sua quota di mercato è diminuita dal 15% al 14%. Il Coronavirus però non è stato l’unico motivo di questo calo, anche il suo coinvolgimento nella guerra commerciale fra USA e Cina gli ha impedito di essere in grado di spedire con il supporto per il Google Play Store.

La Huawei dovrà quindi affrontare un anno molto impegnativo e non è di aiuto la mancanza di Google Play Store, quindi, sarà improbabile che la Huawei riuscirà in breve tempo ad attirare nuovi acquirenti di smartphone dai mercati internazionali.

Altri articoli e guide dal mondo mobile che ti potrebbero interessare:

Vota

Fai clic su una stella per votare

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto