Wolfenstein II: The New Colossus

Recensione Wolfenstein II: The New Colossus per PC, il seguito di Wolfenstein: The New Order. In questo nuovo capitolo continuiamo ad impersonare B.J. Blazkowicz che si risveglia dopo 5 mesi di coma non proprio al meglio della sua forma fisica.

Wolfenstein II: The New Colossus
Wolfenstein II: The New Colossus

In questa recensione, vedremo tutto quello che riguarda questo nuovo capitolo della serie Wolfenstein per PC.

Wolfenstein II: The New Colossus recensione

Se qualcuno ancora non lo conosce, Wolfenstein II: The New Colossus è un gioco di azione e di avventura, uno sparatutto in prima persona che è stato sviluppato dalla MachineGames ed è stato pubblicato dalla Bethesda Softworks. Wolfenstein II: The New Colossus è uscito in Italia il 27 ottobre 2017 per PC e per console PS4 e Xbox One. La storia è ambientata in un mondo alternativo in America nell’anno 1961 dopo che i nazisti hanno vinto la seconda guerra mondiale. B.J. Blazkowicz si risveglia dopo ben 5 mesi di coma provato dalle ferite causate dagli scontri a fuoco contro i nazisti nel precedente capitolo.

Wolfenstein II: The New Colossus gameplay

Contrariamente a molte recensioni su questo gioco che potete trovare in rete, non mi va di raccontarvi la trama del gioco nei minimi particolari. Non voglio assolutamente togliervi nulla sulla trama del gioco che risulta essere piuttosto bella e coinvolgente. Le sequenze che ci mostreranno gli eventi, le missioni e lo svolgersi della trama potrebbero risultare a molti piuttosto lunghe e a tratti monotone, togliendo inoltre tempo al gioco vero e proprio. Effettivamente, se tutte queste intro erano più corte e si sarebbe aggiunto di più al gioco, nel finirlo non ci avrei impiegato circa 14 ore ma magari qualche ora in più. La mia opinione personale è che queste introduzioni ci fanno vivere la trama che è molto coinvolgente arricchendo il gioco, ma un po ‘troppo esagerate nella loro durata.

Piuttosto delle introduzioni che spiegano la storia del gioco, come vera e propria “perdita di tempo” in se stesso direi che piuttosto sono alcune missioni banali il vero problema. Alcune missioni che ad esempio si svolgono in un sottomarino sono tipo; vai a parlare con, o trova questo, fai rifornimento all’elicottero. Missioni veramente molto banali che al posto loro, sarebbe stato meglio aggiungere azione. Durante alcune di questi “missioni banali”, mi sembrava addirittura di fare delle azioni tipiche dei giochi di ruolo. Non è comunque frustrante affrontare queste missioni obbligatorie per continuare la storia del gioco. Con la mappa possiamo trovare facilmente le tappe per terminare le nostre missioni.

Durante il gioco, ci ritroveremo inizialmente ad affrontare i nemici in una condizione fisica non proprio delle migliori. Dopo esserci svegliati da un lungo coma durato 5 mesi, B.J. Blazkowicz, un veterano di guerra che di certo non si arrende, inizia a sparare e a uccidere i nazisti anche se su una sedia a rotelle. Nel progredire della storia, riusciremo a ritrovare l’uso delle gambe grazie ad una tuta cibernetica ma le condizioni di salute rimangono comunque piuttosto gravi. Queste gravi condizioni di salute e la consapevolezza di avere poco tempo di vita, aggiungono alla trama un velo di amarezza.

Wolfenstein II: The New Colossus ambientazioni

Come potete vedere dallo screen-shot precedente, le ambientazioni sono impeccabili, curate nei minimi particolari. La grafica risulta essere davvero strabiliante.

Wolfenstein II: The New Colossus gameplay

In Wolfenstein II: The New Colossus non mancheranno innumerevoli scontri con i nemici in un svariato numero di differenti livelli di gioco. Possiamo trovare in terra o nascosti in questi livelli di gioco dei kit per recuperare la salute persa durante gli scontri. Possiamo lanciare granate, correre, saltare, accovacciarci, nuotare e possiamo anche utilizzare un sistema di copertura. A mio avviso però, il sistema di copertura lo useremo ben poco. L’intelligenza artificiale dei nemici è ben bilanciata e un sistema di copertura risulterà quindi non essere sempre una buona idea. In gioco useremo armi da fuoco ed esplosivi per combattere i nemici e possiamo utilizzare anche delle armi pesanti come il laser:

Queste armi pesanti dalla devastante potenza ci rallentano nei movimenti e saremo costretti ad abbandonarle in terra se dobbiamo salire delle scale o dobbiamo fare altre azioni che non ci permettono di portar con noi un arma così ingombrante. Ottima l’opportunità di poter trovare nei livelli di gioco non solo armi, munizioni, armature e kit medici, ma anche kit di potenziamento delle armi. Questi kit di potenziamento possono aumentare a nostra scelta varie caratteristiche delle nostre armi come aumentarne la potenza, migliorare il caricatore per ottenere più munizioni ed altri effetti durante il fuoco. Prima di iniziare il gioco, possiamo scegliere tra 7 livelli di difficoltà del gioco e durante l’esplorazione dei livelli possiamo trovare dei gadget collezionabili. I livelli di difficoltà e i gadget da collezionare sono un’ottimo sistema per la rigiocabilità di questo titolo.

Wolfenstein II: The New Colossus è tecnicamente mostruoso con un gameplay ineccepibile e con fondamenta consolidate che gli autori non hanno alterato dopo il primo capitolo. Una cosa ho notato durante gli scontri, mi sembra che se vieni ucciso svariate volte durante uno scontro a fuoco, la prossima volta che inizi la stessa battaglia i nemici saranno meno e più facili da uccidere. Magari mi sbaglio, ma se è davvero così è sicuramente una scelta voluta da parte degli sviluppatori per non far diventare una determinata battaglia troppo frustrante da affrontare.

Wolfenstein II: The New Colossus opinioni finali

Wolfenstein II: The New Colossus è graficamente impressionante, almeno a mio avviso. Con la mia configurazione hardware; processore i5-7600K, 16GB DDR4 e scheda video MSI GeForce GTX 1080, mai un rallentamento e mai un calo di framerate. Se vedete “rallentamenti” nei precedenti video inseriti in questa recensione è per via del caricamento del software per registrare i video. I combattimenti sono frenetici, il gioco è divertente, il sonoro è davvero ottimo. Sostanzialmente Wolfenstein II: The New Colossus è un ottimo gioco molto consigliato. Peccato per le introduzioni che servono a raccontare la storia che alla lunga possono risultare un po ‘snervanti per la loro durata ed è palese che se gli autori li avrebbero realizzati un po ‘più corti aggiungendo più ore di gioco, sarebbe stato meglio. Nonostante le intro, Wolfenstein II: The New Colossus vale tutti i soldi spesi e le ore di gioco spesi da dedicargli.

16,78€
59,99
8 nuovo da 16,78€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento martedì, Lug 17 2018 3:17PM 15:17

Acquista il gioco originale di Wolfenstein II: The New Colossus su G2A. Comprando e scaricando la chiave di attivazione per poi riscattarla su Steam, potrai risparmiare parecchi soldi.

Wolfenstein II: The New Colossus
Vota questo articolo

Autore e amministratore del sito Tech Universe, appassionato di tecnologia e internet. Recensioni hardware PC, software e guide di informatica e internet in genere.