Migliora il posizionamento su Google con la velocità del sito Web

Velocità sito web: migliora il posizionamento su Google? Gli strumenti di GWT (Google webmaster tool) mettono a nostra disposizione un tool per verificare la velocità di caricamento delle nostre pagine web con utili consigli su come poterle rendere veloci. E’ molto facile intuire perché nel posizionamento su google ai primi posti dei risultati di ricerca compaiono le pagine web più veloci. Un utente, dopo una ricerca, sceglierà sicuramente i primi siti che trova nelle sue ricerche. Ma se deve aspettare fior di secondi per l’apertura di una pagina, nella maggior parte dei casi abbandonerà subito il sito per visitarne un altro.

Migliora il posizionamento su Google

La velocità del sito è sicuramente importante per il posizionamento su Google, è normale, ma a mio avviso non è un fattore di ranking. Se un utente attende troppo per il caricamento di una pagina web, la abbandonerà subito. E ‘constatato che bastano anche soli 4/5 secondi per far stufare la maggior parte dei visitatori. Lasciando subito la pagina, si avrà un tempo di permanenza sulla pagina troppo basso. Questo si, che secondo i motori di ricerca è un fattore per il posizionamento su Google. Se hai problemi di velocità nell’apertura delle pagine web del tuo sito, ti consiglio di continuare a leggere questo articolo. Potresti trovare degli spunti utili per il miglioramento della velocità del tuo sito.

Migliora il posizionamento su Google: Il mio sito è lento?

Le cause che possono portare a una lentezza estrema delle nostre pagine web sono molteplici, sopratutto se si utilizza un CMS con molti plugin attivati. Ma partendo per gradi, vediamo le cause più comuni:

  • Velocità e latenza del server
  • Troppi script e CSS richiamati nel codice HTML o PHP
  • Mancanza di compressione delle pagine (GZip)
  • Troppe immagini o immagini di grandi dimensioni
  • Nessun sfruttamento della cache browser
  • Pulsanti social network con script non asincrono

Ci possono essere altre cause per il rallentamento del caricamento delle nostre pagine web, ma quelle indicate sopra, sono le cause più comuni che andremo ad analizzare nello specifico.

Velocità e latenza del server

E ’importantissimo scegliere un ottimo provider per il proprio sito web con una latenza ottima e possibilmente ubificato nello stato in cui opera il nostro sito web. Un sito di lingua italiana con un server in America, sarà sicuramente più lento di un server in Italia, questo è solo un discorso di distanza. Alcuni server stranieri, offrono performance che non hanno nulla da invidiare ai server italiani che possono essere situati vicino casa nostra. La scelta del nostro hosting, rimane molto importante per la performance del nostro sito.

Troppi script e CSS richiamati nel codice HTML o PHP

Un sito web dinamico con slidershow, effetti grafici e molte altre particolarità che lo rende esteticamente bello, ha però il lato negativo che ogni gadget richiederà script e CSS da caricare soprattutto il header. Ogni gadget può utilizzare anche più di uno script e di CSS, scegliamo solo quelli necessari e se è possibile, utilizziamo script compressi.

Mancanza di compressione delle pagine (GZip)

Alcuni provider utilizzano moduli installati nel server per comprimere le pagine utilizzando GZip, verifichiamo tramite un tool se il nostro sito utilizza questa compressione. La compressione delle nostre pagine con GZip può velocizzare il caricamento delle nostre pagine web di moltissimo.

Troppe immagini o immagini di grandi dimensioni

Soprattutto chi utilizza ancora una linea internet lenta, può dover attendere anche svariati secondi per delle immagini di grandi dimensioni o se ce ne sono troppe. Se si necessita di avere molte immagini nella nostra pagina web, muniamoci di un programma che possa abbassare la qualità di un 10% delle nostre immagini o che possa ridimensionarle con una dimensione più leggera per il caricamento. Assicuriamoci inoltre, di avere un modulo installato nel server, o un plugin se utilizziamo un CMS che ottimizzi il caricamento delle nostre immagini.

Nessun sfruttamento della cache browser

Utilizzare un modulo o un plugin per l’utilizzo della cache per le nostre immagini, script e CSS può velocizzare molto il caricamento delle nostre pagine web, per fare un esempio; il noto CMS WordPress utilizza svariati plugin per la cache come ad esempio W3 Total cache.

Pulsanti social network con script non asincrono

Praticamente tutti i siti web utilizzano pulsanti per condividere le pagine sui social-network, verifichiamo che gli script che li utilizzano siano in asincrono. Il sistema di caricamento degli script in asincrono permette di caricare tutta la nostra pagina web e di lasciare indietro lo script che si caricherà per conto suo senza rallentamenti.

Migliora il posizionamento su Google con la velocità del sito Web
Vota questo articolo
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •