Come usare i social network in ambito lavorativo

Gli esseri umani stanno cambiando il modo in cui costruiscono relazioni e stabiliscono rapporti interpersonali. In seguito all’avvento della tecnologia, sta crescendo il numero di persone che preferiscono sedersi di fronte allo schermo di un computer o utilizzare i dispositivi digitali per comunicare con i propri simili.

Come usare i social network

Nel nostro paese, a partire dall’anno 2000, l’uso dei social network si è convertito in un fenomeno in costante crescita, quasi incontrollabile, sia all’interno della famiglie che negli ambienti di lavoro. In ambito commerciale, i social network sono stati utilizzati come piattaforma per dare impulso agli affari di diverse società, con risultati molto positivi, derivanti dall’ immediatezza e facilità di trasmettere dati e immagini sui prodotti o servizi offerti ai consumatori.

Social Network: il punto di vista dei lavoratori

Le reti sociali si stanno convertendo in un potente strumento di comunicazione indispensabile nei luoghi di lavoro. A fronte del rischio di chi pensa che rappresentano una minaccia per la produttività di un’azienda, in quanto comportano l’allontanamento virtuale del lavoratore dalle sue mansioni, si sono rivelati invece uno strumento utile che aiuta a facilitare e semplificare la comunicazione interna di un’azienda sia quella riferita al target di consumatori cui si rivolge offrendo i suoi servizi e prodotti. E comunque se un lavoratore si conforma agli incarichi assegnati e porta a compimento il suo lavoro, non c’è bisogno di accusarlo di abbandono virtuale solo per il semplice fatto che naviga sui social network durante l’orario lavorativo.




Alcuni studi condotti nel nostro continente hanno rilevato che circa la metà dei dipendenti ritiene che se le reti sociali venissero utilizzate di più sul posto di lavoro, questo sarebbe più produttivo, mentre il 37% dei dipendenti ha dichiarato che svolgerebbe meglio il suo lavoro se avesse la possibilità di utilizzare queste piattaforme tecnologiche.

Facebook ed i suoi vantaggi a scopi lavorativi

Tra tutti i social network disponibili in rete, Facebook è quello che ha contribuito a creare reti professionali più efficienti e funzionali relativamente alle attività di una società. In particolare il sistema pubblicitario della creatura di Zuckerberg Facebook, rappresenta un grande impulso per le aziende che vogliono pubblicizzare la loro attività e prodotti. La profilazione di un target ben definito permette di limitare la dispersione del budget a disposizione, e indirizzare il messaggio della campagna solo ed esclusivamente agli utenti realmente interessati ai prodotti.

Lavoro su Facebook

La rete di amici su Facebook rappresenta allo stesso tempo una fetta di potenziali clienti o comunque visitatori della vetrina aziendale. Mantenere vivi i contatti con ognuno di loro permette di ampliare la clientela, targetizzarla ed individuare in base a ciò che pubblicano sulle lore bacheche e ai profili che seguono quelli che sono i relativi desideri. Si tratta di qualcosa di molto differente dal tradizionale cliente che entra in un negozio o punto vendita, di cui il proprietario non sa assolutamente nulla, disconoscendo interessi e gusti personali. L’utente ricorre ormai più a Facebook che a Google per cercare ciò di cui ha bisogno: un ristorante, un hotel o un negozio di abbigliamento. Registrare quindi la propria attività sul social ed aggiornare costantemente la pagina non può che portare a buoni risultati. I social network sono arrivati per restare per molto tempo, forse a tempo indeterminato, quindi è indispensabile adottare strategie che vedano la loro applicazione in tutti i segmenti della società, incluso quello lavorativo.

Risultati recensione
Come usare i social network

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

tre × cinque =