Stampa foto su tela: 5 consigli per non sbagliare

La stampa foto su tela sono una delle mode del momento e, sicuramente, una delle tendenze che difficilmente può esser destinata ad affievolirsi, complice anche la gamma di nuovi servizi che in tal merito sembrano affermarsi per i più tecnologici e smanettoni.

Stampa foto su tela

Stampa foto su tela

Parliamo naturalmente delle foto su tela, graditissimo cadeaux da fare (e da farsi) per poter imprimere su un supporto di qualità alcune immagini che evidentemente stanno particolarmente a cuore. Ma quali sono i consigli che bisognerebbe tenere a mente per non sbagliare? Ne abbiamo individuato 5 che vogliamo condividere con voi.

Stampa foto su tela

Cominciamo dalle dimensioni. Sebbene la gamma di tele utilizzabili come supporto di stampa sia ampissimo, molto dipenderà dalle superfici di muro da ricoprire e, dalla risoluzione della foto che è possibile stampare. Evitate di inviare in stampa risoluzioni troppo basse per superfici troppo ampie: l’effetto sarà di scarsa qualità, e la sgranatura che ne otterrete potrebbe pregiudicare la bontà dell’opera finale, soprattutto se osservata da distanza non troppo lontana.

In secondo luogo, state attenti alla saturazione. La tela stampata infatti tende ad assorbire l’inchiostro. Dunque, per poter mostrare colori vivaci, è preferibile arricchirne la saturazione in fase di elaborazione grafica. Potete provvedere voi stessi mediante l’utilizzo di comune programma di fotoritocco, oppure potete far fare direttamente al fornitore del servizio di stampa su tela, fornendo qualche specifica indicazione in merito.

Il rischio opposto è che le stampe tendano ad assumere delle caratteristiche di tipo pastello, per un effetto finale che non tutti potrebbero trovare di gradimento. Il terzo consiglio che vi diamo è quello di ponderare il contrasto. Se volete rendere il vostro effetto finale un po’ più “pop”, dovreste cercare di incrementare il contrasto. Fate però attenzione affinché tutto ciò non vada a pregiudicare i dettagli della fotografia, e il suo realismo.

Editing stampa foto su tela

In molti casi potrebbe essere necessario conservare i contrasti tra luci e ombre, senza accentuarli artificiosamente. Insomma, meglio non esagerare in fase di editing, poiché eccedendo con le manipolazioni potrebbe perdersi il senso originario della foto. Come quarto punto di riflessione, tenete conto delle dimensioni di larghezza della foto. Dovete infatti considerare che una parte del perimetro dell’immagine che andrete a stampare andrà a finire nella cornice o nel telaio.

Meglio pertanto tenersi piuttosto larghi nelle inquadrature, anche se pure in questo caso non sarà certo necessario esagerare, ma tenersi magari 1-2 passi dietro l’inquadratura. Lo sfondo dovrà inoltre essere pulito e ordinato, senza troppi dettagli, al fine di non generare troppe distrazioni dal soggetto principale (salvo il caso in cui non vogliate ad esempio stampare su tela un bello skyline di una metropoli).

Infine, considerate anche le angolazioni. Il nostro consiglio in merito è quello di evitare foto troppo artistiche e di stili personali come le immagini scattate con una macchina fotografica inclinata. Potrebbe infatti darvi delle sensazioni di scarsa linearità con il resto dell’arredamento, e un senso di instabilità che ne siamo certi non sarebbe proprio il massimo per le vostre esigenze di design.

Articoli programmi fotoritocco

Altri programmi per il fotoritocco che ti potrebbero interessare:

Stampa foto su tela: 5 consigli per non sbagliare
Vota questo articolo
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •