Soulcalibur VI recensione PC, gioco picchiaduro sviluppato dalla Bandai Namco Studios, Project Soul, Dimps e dalla Namco non solo per PC ma anche per console PlayStation 4 e Xbox One.

Soulcalibur VI recensione PC

Soulcalibur VI è uscito il 19 ottobre del 2018 per PC e console realizzato con il motore grafico Unreal Engine. Il gameplay di Soulcalibur VI prevede due combattenti armati che combatteranno l’uno contro l’altro in un aerea in 3D. In questa sesta release di Soulcalibur abbiamo una nuova meccanica conosciuta come Reversal Edge. Un nuovo sistema che consente ai giocatori di potersi difendere da un attacco in arrivo e di colpire rapidamente. Un contrattacco rapido seguito da un bellissimo effetto al rallentatore.

Personaggi del roster di Soulcalibur 6

Questo meccanismo si poteva già trovare in altri giochi di combattimento che utilizzavano un sistema di difesa del giocatore come in Mortal Kombat X. Diciamo che la Bandai Namco ha cercato di prendere il meglio del meglio da tutti gli altri giochi picchiaduro per farne uno solo che abbia solo i pregi. Ma è veramente così? Lo potrete giudicare voi stessi continuando a leggere questa recensione.

Gameplay Soulcalibur 6

Il gioco risulta essere piuttosto veloce durante i combattimenti. Una particolarità del gioco è la possibilità di poter far cadere l’avversario fuori dal “ring”. Se riuscite a far precipitare l’avversario in un burrone, non importa quanta energia ha, avete subito vinto il match. Ovviamente, la stessa cosa vale per l’avversario. Se ci riuscite, potete letteralmente ribaltare le sorti del match. Personalmente lo trovo sicuramente meglio che ritrovarsi contro i “soliti muri” da cui non si riesce ad uscire.

Soulcalibur 6 match

La giocabilità e davvero ai massimi livelli e non esistono combo troppo lunghe o troppo complicate da eseguire. Continuiamo la nostra recensione facendo un confronto “dovuto”: Soulcalibur VI vs Tekken 7 e il gameplay.

Soulcalibur VI vs Tekken 7 e gameplay

Facciamo un confronto fra Soulcalibur VI e Tekken 7. Sono un appassionato di giochi picchiaduro e in questi ultimi tempi sono subito passato da Tekken 7 a Soulcalibur 6 per svariati motivi. Principalmente appunto perché mi piacciono i giochi di questo genere ma secondariamente perché ne ho sentito parlare molto bene. Soulcalibur VI e Tekken 7 sono due giochi picchiaduro a mio avviso completamente differenti.

Inizio combattimento Soulcalibur VI

Cominciamo dalla difesa; in Tekken 7 il nostro personaggio si para in automatico contro i colpi alti e medi se non tocchiamo assolutamente nulla. Nel caso schiacciamo un pulsante ed eseguiamo un frame di una mossa, in quel caso possiamo essere colpiti dall’avversario se è stato più veloci di noi. I colpi bassi li possiamo parare necessariamente abbassandoci e tirando indietro. In Soulcalibur VI invece, per parare utilizziamo un pulsante.

Lo stesso identico sistema per parare i colpi come in Mortal Kombat. Secondo me, questo sistema non è affatto male perché obbliga il giocatore ad essere sempre pronto a parare. Se però si “proviene” da Tekken 7, potrebbe essere necessario farci l’abitudine. Come in Tekken 7, esistono i colpi che possono colpirci in alto, medi o bassi. Tutti i personaggi a disposizione nel roster utilizzano armi.

Gameplay Soul Calibur VI risoluzione monitor 2K e scheda video MSI GeForce GTX 1080 Gaming X.

Spade, asce, martelli e altre armi da contusione o da taglio sono all’ordine del giorno in questo gioco con una bella ambientazione “medioevale”. Sicuramente, molti appassionati di giochi picchiaduro preferiranno giocare a Soulcalibur VI proprio per questa ambientazione medioevale e per l’utilizzo delle spade e delle altre armi che avremo a disposizione per sconfiggere i nostri nemici.

Con questo non voglio assolutamente dire che Soulcalibur 6 sia meglio di Tekken 7, sono due giochi completamente differenti nella dinamica di gioco. Molti potrebbero preferire le facili mosse e le facili combo di Soulcalibur invece che quelle più o meno complicate di Tekken 7. Non è improbabile che molti giocatori appassionati del genere picchiaduro si troveranno molto più “a loro agio” con Soulcalibur VI.

Non mancano le guide, i consigli e la modalità allenamento per giocare al meglio. Personalmente non ci ho messo molto ad imparare le basi del mio primo personaggio preso a caso, ma comunque ho ancora svariate mosse da imparare. Per non parlare delle dinamiche di gioco e delle strategie che non mancherò di studiare meglio. Comunque, anche se i giochi picchiaduro mi piacciono tantissimo, mi reputo un giocatore mediocre.

Modalità di gioco

Le modalità di gioco in Soulcalibur VI di certo non mancano. La modalità storia è veramente molto bella. Possiamo crearci il nostro personaggio partendo da zero e scegliendo anche il nostro stile di combattimento preferito. I testi della storia sono ovviamente in Italiano ma il parlato è in Inglese. Sarebbe stato il massimo se i dialoghi erano tradotti in Italiano. La storia non sarà di certo il massimo dell’eclatante, altro non faremo che combattere con vari avversari che incontreremo nel corso della storia.

Menu Soulcalibur VI

Menu Soulcalibur VI

Tra le varie modalità di gioco, possiamo accedere al “Museo” presente nel menu. Durante le partite si possono vincere i Punti Anima, la valuta del gioco che serve a sbloccare moltissime artwork, opere letterarie e tantissime altre cose da sbloccare che non vi elenco per non togliervi il gusto di scoprirvele da soli. Le modalità single player ci sono, sicuramente molto di più che in Tekken 7. Le modalità multiplayer sono praticamente le stesse che possiamo trovare in Tekken 7.

Creazione personaggio in Soulcalibur 6

Creazione personaggio in Soulcalibur 6

Come anticipato prima, nell’immagine precedente potete vedere la creazione di un personaggio per la modalità storia creato da zero. Potete dargli un nome e scegliere la razza del vostro personaggio. Io ho scelto lo scheletro, tanto per provare ma potete scegliere fra parecchie razze e personalizzare come volete il vostro pg. Nelle modalità multiplayer, oltre alla classica modalità ranking per aumentare di livello, potete anche creare o partecipare a delle stanze contro i vostri amici o con tutti quelli che si uniranno alla stanza.

Requisiti minimi e consigliati di Soulcalibur VI

Di seguito, i requisiti minimi e consigliati dichiarati per questo gioco:

Requisiti minimi

  • Sistema operativo: Windows 7, 8.1, 10 (64-bit)
  • Processore: Intel Core i3-4160 o equivalente
  • Memoria RAM: 6 GB RAM
  • Scheda grafica: NVIDIA GeForce GTX 1050
  • DirectX: Versione 11
  • Spazio di archiviazione: 20 GB

Requisiti raccomandati

  • Sistema operativo: Windows 7, 8.1, 10 (64-bit)
  • Processore: Intel Core i5-4690 o superiore
  • Memoria RAM: 8 GB RAM
  • Scheda grafica: NVIDIA GeForce GTX 1060
  • DirectX: Versione 11
  • Spazio di archiviazione: 20 GB

Soulcalibur VI opinioni

Soulcalibur VI è realizzato con il motore grafico Unreal Engime 4. Da appassionato di giochi picchiaduro devo ammettere che siamo di fronte ad un ottimo gioco. La sua giocabilità riesce ad avvicinare moltissimi utenti, sia i vecchi che i nuovi. Le modalità single player sono molto divertenti e coinvolgenti. Era da parecchio tempo che non si trovava in circolazione un bel gioco picchiaduro con campagne single player di tutto rispetto.

Grafica

Graficamente Soulcalibur VI è davvero ben realizzato. Ottimi gli effetti di luce e i dettagli in genere. Però, se me lo consentite, mi sarei aspettato qualcosa di più per lo meno per la versione PC dato le potentissime schede video di ultima generazione.

Sonoro

Le colonne sonore nel gioco sono davvero stupende. Ottimi anche gli effetti sonori durante i combattimenti. Se avete a disposizione delle ottime casse, potete godervi il gioco al massimo.

Giocabilità

Sarà difficile trovare qualcuno che ci dica; “Non mi trovo a giocarci con questo gioco”. Le mosse sono davvero molto semplici da fare e si può giocare semplicemente con un pad. Non è assolutamente necessario essere dotati di un arcade stick anche se nessuno ve lo vieta. La giocabilità di questo picchiaduro è veramente ai massimi livelli.

Longevità

Le modalità single player ci porteranno via parecchie ore di gioco. Invece, le modalità multiplayer possono portare ai massimi livelli la longevità di questo gioco grazie alle sfide contro gli utenti del resto del mondo o contro i nostri amici.

Carisma

Non avendo mai giocato ai precedenti capitoli di Soulcalibur, non saprei giudicare questo punto. Quindi, mi affido a degli amici che hanno giocato ai precedenti capitoli e che affermano che i miglioramenti sono stati veramente tantissimi. Il carisma è quindi alto e questi miei amici affermano inoltre che nella realizzazione di questo sesto capitolo si è “quasi” raggiunto il massimo livello.

Soulcalibur VI conclusioni

Da appassionato di giochi picchiaduro devo veramente ammettere che questo gioco è davvero ben realizzato sotto tutti gli aspetti. Si impara in pochissimo tempo a padroneggiare un personaggio ma le dinamiche di gioco ci costringeranno a dover imparare a difenderci in moltissimi casi, a conoscere le mosse dei nostri avversari, a non farci buttare giù dal ring e a imparare svariate dinamiche del gioco. Se anche voi siete appassionati di giochi del genere picchiaduro e ne cercate uno veramente bello da giocare su PC, Soulcalibur VI è davvero molto consigliato.

41,49
Instant-gaming.com

Altre recensioni di giochi per PC genere picchiaduro che potrebbero interessarti:

Soulcalibur VI
Vota questo articolo
Soulcalibur VI
Recensione Soulcalibur VI per PC.
Grafica90%
Sonoro92%
Giocabilità94%
Longevità92%
Carisma82%
90%Soulcalibur VI
Condividi
  • 2
  •  
  • 2
  • 1