Scuola: strumenti tecnologici per la didattica a distanza

La didattica a distanza è ormai diventata una realtà, ma quali sono gli strumenti tecnologici necessari per portarla avanti al meglio? Scuola Magazine, un blog dedicato al mondo scolastico ha stilato un elenco degli strumenti che devono senza alcun dubbio oggi essere considerati indispensabili, a partire dalla connessione web sino ad arrivare alle piattaforme e alle app che consentono ai bambini e ai ragazzi di seguire le lezioni e studiare senza alcun tipo di difficoltà.

Connessione e device tecnologici

Prima di tutto è ovviamente necessario essere in possesso di una buona connessione web che permetta di garantire una continuità di collegamento ineccepibile. Se non c’è continuità di collegamento, è infatti del tutto impossibile seguire le videolezioni e operare un corretto trasferimento di file audio e video.

Didattica a distanza
Didattica a distanza

La connessione web però da sola non basta, è necessario che gli studenti siano in possesso di un PC, di un laptop, di un tablet oppure di uno smartphone. Si tratta di strumenti tecnologici che sono ormai presenti in ogni casa, in ogni famiglia, è vero, ma è necessario che siano di ultima generazione per supportare le app necessarie per seguire le lezioni.

Fondamentale anche l’acquisto di una stampante. Fino a qualche tempo fa non in tutte le case era presente una stampante, ma ogni famiglia ha dovuto acquistarne una da quando la didattica a distanza è diventata realtà, necessaria per stampare schede e compiti da fare a casa.

Piattaforme per le videolezioni

Tra gli strumenti tecnologici necessari per la didattica a distanza, le piattaforme per le videolezioni. Ne esistono a decine. Tra quelle utilizzate con maggiore frequenza e considerate migliori dobbiamo senza dubbio ricordare G Suite for Education e Zoom. G Suite for Education è la suite di Google pensata proprio per le videolezioni, in cui sono presenti molti programmi digitali a cui si accede semplicemente avendo a disposizione un account Google.

È possibile effettuare videochiamate su Meet, utilizzare il calendario, scambiarsi mail, ma è soprattutto l’applicazione Google Classroom ad essere indicata per la didattica a distanza. Google Classroom permette di creare una vera e propria classe virtuale, in cui il docente e gli studenti possono comunicare davvero al meglio.

L’insegnante può assegnare un compito, far lavorare e collaborare più studenti su uno stesso foglio, ricevere i compiti svolti e correggerli in modo semplice e veloce e molto altro ancora. Anche Zoom è tra le piattaforme più utilizzate per le videolezioni.

Per poter accedere a Zoom è necessario registrarsi alla piattaforma, registrazione che è del tutto gratuita e che permette l’accesso alle lezioni fino ad un massimo di 100 persone. È possibile attivare e disattivare sia il video che i microfoni e anche condividere il proprio schermo con i partecipanti.

Con Zoom è anche possibile registrare le videolezioni, così da metterle a disposizione degli studenti che non hanno avuto modo di connettersi o a chi desidera poter ripassare quell’argomento al meglio.

Il Registro Elettronico sempre più importante

Tra gli altri strumenti tecnologici per la didattica a distanza, dobbiamo ricordare il Registro Elettronico. In realtà questo è uno strumento che esiste da molti anni e che era già in uso prima che la didattica a distanza diventasse una realtà importante nella nostra quotidianità. Da quando la didattica a distanza è diventata centrale per la scuola, ecco che il Registro Elettronico è diventato uno strumento indispensabile.

Gli insegnanti possono infatti inserire sul Registro Elettronico un breve riassunto degli argomenti trattati durante le lezioni, i compiti che gli studenti devono effettuare per casa, materiali didattici per gli studenti, voti e molto altro ancora. Studenti e genitori hanno quindi modo di avere sempre sotto controllo la situazione e di sapere con esattezza cosa i ragazzi devono studiare.

Altri articoli dal mondo della tecnologia che ti potrebbero interessare:

Vota

Fai clic su una stella per votare

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto