Perché un e-commerce deve sviluppare una app per smartphone

Il gesto dello shopping online è ormai entrato di prepotenza nella nostra routine, andando a riempire la maggior parte dei momenti liberi. Viene identificato come un’attività antistress a tutti gli effetti, alla quale le persone scelgono di dedicarsi soprattutto la sera dopo cena. Il boom delle piattaforme di e-commerce naturalmente ha accelerato questo cambio di abitudini, ampliando a dismisura il catalogo digitale al quale attingere. Senza contare il fatto che, specie nell’epoca storica che stiamo vivendo, quello degli acquisti online rappresenta molte volte un passaggio obbligato.

Sviluppare App per smartphone per ecommerce
Sviluppare App per smartphone per ecommerce

Anche chi in passato non era troppo avvezzo a consultare siti e riempire carrelli virtuali si è dovuto ricredere: la spesa a domicilio, il delivery a pranzo e cena sono solo le ultime novità in ordine di tempo arrivate a trasformare la nostra quotidianità. Oggi è importantissimo dotare il proprio business di uno store online e ancor più di una app dedicata, che qualsiasi utente potrà portare costantemente con sé.

Vista l’ampia diffusione di device elettronici provvisti di un simile sistema operativo, lo sviluppo app ios è sempre crescente. Avere un business di successo senza un canale per la vendita su internet, specie nel settore del retail, è pressoché impossibile di questi tempi e la presenza della app si configura come un acceleratore di occasioni e contatti.

I vantaggi di fare acquisti online e le abitudini che cambiano

Attraverso le app di shopping mobile diventa possibile ridurre i tempi per consultare le varie piattaforme e i relativi contenuti o prodotti. L’accesso tramite browser tipico della navigazione da pc, con l’inserimento di nome utente e password, viene bypassato dal semplice tocco sullo schermo dell’icona. Un modo smart per rimanere costantemente in contatto con il pubblico target ma in maniera discreta.

La maggior parte delle transazioni oggi avviene tramite app. L’usabilità e il comfort durante la navigazione sono importanti: consentono di dilungarsi nella consultazione delle diverse pagine e schede prodotto, agevolando il momento della conversione.

Gli elementi da ottimizzare per favorire le conversioni

Bisogna offrire all’utente un’esperienza d’acquisto e di navigazione tramite app che sia perfetta. In fase di sviluppo e progettazione occorre puntare per esempio sulla velocità di caricamento delle pagine: la soglia di attenzione degli utenti è molto bassa e qualsiasi lungaggine inutile fa volare via il potenziale cliente. Abbiamo già accennato alla possibilità di consultare ed esplorare i meandri di un brand tramite una app dedicata: il tasso di conversione migliora quando le schede prodotto sono esaustive e la grafica di supporto accattivante.

Diversamente poi da quanto avviene molto spesso sui siti tradizionali, le app riducono il rischio di abbandono del carrello: si arriva con maggior frequenza a completare l’acquisto e dunque alla conversione. Senza dimenticare che una app porta anche molto traffico organico alla piattaforma di e-commerce: ciò va a influire in modo positivo sulla SEO. Tramite il processo di ‘app indexing’, infatti Google procede ad esplorare le app valutandone l’ottimizzazione. E’ sempre bene affidarsi a un team di esperti per ciò che concerne progettazione, sviluppo e ottimizzazione di una app per e-commerce ma in tal modo il risultato è assicurato.

L’immagine del brand si rafforza e cresce la fiducia degli utenti

Trasformare un blog in una comoda app dunque offre tutta una serie di vantaggi soprattutto per quel che concerne la portabilità e la velocità di consultazione. Per quanto riguarda nello specifico le performance del brand, l’immagine di quest’ultimo ne esce fortificata poiché resta sotto gli occhi delle persone per un tempo molto maggiore (il logo compare ogni volta che si tocca l’icona per avviare la app).

Il solo fatto di arrivare a proporre di scaricare la propria app consente, peraltro, di trasmettere un certo senso di autorevolezza. Per comunicare in maniera discreta la presenza di nuovi contenuti interessanti, video, post sui social network o comunque contributi e approfondimenti ci sono poi le notifiche che compaiono sul telefono.

Si instaura un rapporto di fiducia, quasi confidenziale: un modo per incrementare la quantità di interazioni da parte del pubblico target in rapporto ai contenuti offerti. Differenziare in questo contesto è la parola d’ordine. Soprattutto nel caso in cui nella propria nicchia di riferimento inizi a crescere la concorrenza è bene correre in avanti e offrire al pubblico qualcosa di totalmente nuovo e originale.

Altri articoli e guide sul mondo mobile che ti potrebbero interessare:

Vota

Fai clic su una stella per votare

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto