IOPS: Prestazioni SSD

IOPS è un altro termine che viene spesso utilizzato in relazione alle prestazioni dei dispositivi di archiviazione SSD. Di solito, gli IOPS sono indicati con le specifiche degli SSD, ma la sua applicazione diretta di uso nel mondo reale non è semplice. In questo articolo, cerchiamo di fare un po ‘di chiarezza su questa unità di misura sulle prestazioni di un dispositivo di archiviazione.

IOPS prestazioni SSD - Samsung 850 EVO 2TB SSD
Samsung 850 EVO 2TB SSD

IOPS e il suo numero specifico

IOPS vuol dire: Input / Output Operazioni per Secondo. E ‘una misura comunemente abbastanza incompresa sulle prestazioni utilizzate per caratterizzare le unità di archiviazione HDD e SSD. Gli IOPS possono essere considerati l’analogo di “giri al minuto” che si utilizzano per le prestazioni di un hard-disk come eravamo abituati ad esempio 5400 o 7200 RPM. Il numero specifico di IOPS può variare notevolmente. I fattori che possono influenzare i risultati degli IOPS sono la configurazione del sistema, i driver del dispositivo di archiviazione, le operazioni in background del sistema operativo e molto altro ancora.

Samsung 850 EVO - Modello mSATA

In parole povere, gli IOPS sono le operazioni di input e output al secondo. Però, non tutte le operazioni di IO sono uguali. La lettura di un piccolo file di testo da 512 byte, non è la stessa cosa che scrivere un blocco da 256 KB o un file di un film da 10GB. Non c’è alcuna norma per cui le cifre dovrebbero essere descritte in un SSD, ma in generale, le aziende citano il QD32, 4KB o appunto gli IOPS. Le applicazioni, di solito, non sono costantemente in fila di 32 blocchi da 4 KB. Sarà probabilmente una miscela casuale di blocchi di varie dimensioni. Un SSD legge, scrive, e fa momenti in cui il dispositivo di memorizzazione è inattivo. Per IO casuale, si intende ad esempio l’avvio del sistema operativo in cui sono richiesti un sacco di file da molte applicazioni e driver. Le cifre IOPS sono importanti, ma non sono l’unica misura che conta.

Per descrivere le caratteristiche di prestazioni di qualsiasi dispositivo di memorizzazione, è necessario specificare un minimo di tre parametri simultaneamente: IOPS, tempo di risposta, e il carico di lavoro. Nel 1999, data la confusione creata dall’abuso dei numeri di IOPS, viene sviluppato uno standard di settore di riferimento sottoposto a revisione che è stato ampiamente riconosciuta come unica unità di misura significativa delle prestazioni nei dispositivi di memorizzazione. in poche parole, dal 1999 le prestazioni degli SSD dichiarate dalla casa produttrice del dispositivo, rispettano uno standard e quindi non possono dichiarare numeri maggiori di prestazioni IOPS da quelli reali.

Software test prestazioni SSD: AS SSD Benchmark

AS SSD Benchmark è stato principalmente progettato per testare le unità SSD. Uno strumento popolare utilizzato da molti siti di recensioni di componenti hardware per mostrare i risultati delle prestazioni degli SSD. Uno dei software più utilizzati per i test di dispositivi SSD ma anche per hard-disk. Il programma può mostrare punteggi molto più bassi del solito se comprimono i loro dati come potete vedere dall’immagine qui sotto.

AS SSD Benchmark per testare le prestazioni IOPS

Le velocità verranno mostrate insieme ai tempi di accesso con un punteggio complessivo finale, la visione d’insieme può essere modificata per mostrare la velocità espressa in IOPS. Un paio di utili parametri di riferimento supplementari sono disponibili nel menu “Strumenti”, un punto di riferimento esemplare che simula la copia di un immagine ISO, di un gioco e un programma. Questo software è anche portatile, non necessita quindi di essere installato.

Download: AS SSD Benchmark

Prestazioni SSD in gioco

Per il gioco, in realtà, dipende dall’applicazione. Non ci sono due giochi identici al mondo come struttura dei file. Alcuni programmi potrebbero comportare enormi quantità di file per il caricamento su disco, mentre altri potrebbero essere strutturati in modo diverso. Le caratteristiche di prestazione più comuni sono misurate in operazioni sequenziali e casuali. Le operazioni di accesso sequenziali nelle posizioni sul dispositivo di archiviazione in modo contiguo, sono generalmente associate con il trasferimento di dati di grandi dimensioni. Le operazioni di “Random Access” in modo non contiguo, sono generalmente associate con le dimensioni di trasferimento di piccoli dati come ad esempio file delle dimensioni di 4 KB.

Le caratteristiche più comuni di prestazione sono i seguenti:

MisurazioneDescrizione
IOPS totaliNumero totale di operazioni di I / O al secondo (durante l’esecuzione di un mix di lettura e scrittura)
Lettura casuale IOPSNumero medio di lettura casuale operazioni di I / O al secondo
IOPS scrittura casualeNumero medio di scrittura casuale operazioni di I / O al secondo
Lettura sequenziale IOPSNumero medio di operazioni di lettura sequenziale di I / O al secondo
IOPS scrittura sequenzialeNumero medio di scrittura sequenziale operazioni di I / O al secondo

Abbiamo visto come un SSD può migliorare le prestazioni di caricamento del sistema operativo di almeno 10 volte in confronto ad un hard-disk standard. Gli SSD su SATA3 sono in media 10 volte più veloci di un hard-disk, ma il SATA3 ha i suoi limiti. Un SSD su PCI Express o su M.2 è molto più veloce di un SSD su SATA3.

Recensioni SSD

Elenco di recensioni di dispositivi di archiviazione SSD sia SATA 3 che di tipo M.2. Di seguito, tutte le attuali recensioni sugli SSD che sono disponibili sul nostro portale:

Per qualsiasi questione, potete lasciarci un commento in questa pagina o potete aprire una discussione sul nostro forum di supporto. La sezione dedicata all’hardware per PC è questa. Si può discutere di qualsiasi componente hardware e sulla migliore scelta di un ottimo SSD.

SSD di ultima generazione

Negli ultimi anni, il mercato degli SSD è diventato molto ampio, la scelta di un ottimo SSD non è comunque diffice. Se volete scegliere un SSD SATA per sostituire il vostro “vecchio” Hard-Disk principale, un qualsiasi SSD di ultima generazione assicura prestazioni almeno 10 volte superiori in confronto ad un HDD. Di seguito, potrebbero interessarti alcuni modelli di SSD di ultima generazione per il tuo PC desktop o portatile:




IOPS: Prestazioni SSD
Vota

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui