Far Cry Primal

Recensione Far Cry Primal per PC, gioco di azione e di avventura realizzato dalla Ubisoft Montreal che rappresenta uno spin-off della famosa serie Far Cry.

Far Cry Primal è un gioco ambientato nell’età della pietra. Siamo Takkar, un cacciatore, destinato a diventare il capo della tribù “Wenja”. Il gioco inizia con il racconto di uno sciamano che narra della storia dei Wenja, un popolo che si è spostato nella leggendaria terra di Oros. Il motivo di questo spostamento è molto semplice, Wenja è una bellissima terra fertile e ricca di selvaggina dove poter mettere le basi per una nuova vita.

Far Cry Primal
Far Cry Primal

Far Cry Primal recensione PC

Il racconto dello sciamano continua con la storia di questo popolo, i Wenja, che dopo anni vengono attaccati dagli Udam. Gli Udam sono guerrieri che vengono conosciuti dagli Wenja come “mangiacarne”, cioè, cannibali. Non solo, i Wenja, vengono attaccati anche da un altro popolo dal nome di Izila, conosciuti come i “maestri del fuoco”. Questi due popoli hanno quasi completamente sterminato i Wenja. I sopravvissuti si sono trovati costretti a scappare e a nascondersi dove potevano in attesa di potersi riappropriare della loro terra. Da qui, inizia la nostra avventura.

  • Ambientazione: Età della pietra, Europa Centrale, 10.000 a.C. (Mesolitico)
  • Multiplayer: No
  • Ciclo giorno e notte: Si, incide sul gameplay. Di notte, alcuni nemici possono essere molto più pericolosi.
  • Particolarità: Si possono domare e cavalcare animali come la tigre dai denti a sciabola e l’orso bruno.

Inizia l’avventura

In Far Cry Primal siamo Takkar, un cacciatore del popolo dei Wenja. In una battuta di caccia, stiamo per abbattere il più debole di un branco di mammut, un piccolo mammut di “pochi quintali”. Una volta che siamo riusciti ad ucciderlo, senza farci vedere dai mammut più grandi, iniziamo a scuoiare questo piccolo mammut. Ma all’improvviso, spunta dal nulla una tigre dai denti a sciabola che si vuole impossessare della nostra preda. La tigre, comincia ad attaccarci e ad uccidere alcuni nostri compagni. A questo punto, siamo costretti a gettarci in un burrone insieme a nostro fratello per scappare dalle grinfie di questa tigre. Nel precipitare nel burrone però, nostro fratello non sopravvive alla caduta. Prima di morire però, ci raccomanderà di trovare la terra di Oros e i Wenja. Inizia così il nostro viaggio e le nostre avventure.

La nostra prima missione: Recuperare materiali per costruirci un arco e cacciare delle capre per poterci sfamare.

Il resto della storia, ve la lasciamo scoprire a voi…

Gameplay

Il menù di gioco è piuttosto semplice e intuitivo da usare. Possiamo crearci armi come archi, frecce, asce e altre armi. Possiamo potenziarle e anche dargli fuoco per aumentare i danni e per avere la possibilità di incendiare tutto quello che colpiamo. Avremo a disposizione anche delle abilità che potremo imparare che ci consentiranno di migliorare in battaglia o di utilizzare al meglio le nostre armi. L’ambientazione è davvero notevole, durante il gioco, ci accorgeremo fin da subito di essere immersi in un ambiente unico e primitivo. La grafica è davvero molto dettagliata, anche nei minimi particolari. L’ambientazione riesce ad immergerci in una natura incontaminata e molto dettagliata.

Armi e capacità di combattimento

Far Cry Primal è un gioco di azione open world, e come tale, possiamo esplorare a piacimento questo affascinante e incontaminato mondo preistorico. Però, il gioco è basato prevalentemente su delle missioni, quindi, lo scopo del gioco non è di certo quello di girovagare senza meta a nostro piacimento. Durante queste missioni, ci ritroveremo a combattere contro animali feroci e guerrieri di altre tribù. Nella maggior parte dei combattimenti ci ritroveremo ad utilizzare lance, bastoni e asce rudimentali e nessuna arma da fuoco ovviamente. L’unica arma a distanza è l’arco, ed ovviamente, non avrà frecce infinite, ce le dovremo costruire. Questo sistema di combattimento, a lungo andare, potrebbe risultare monotono è ripetitivo, ma solo agli inizi. Con l’andare del tempo, faremo esperienze di combattimento e saremo in grado di sviluppare il personaggio come in un gioco di ruolo. Acquisiremo punti esperienza ad a ogni missione completata e ovviamente, ad ogni uccisione che faremo.




Domare le belve

Una delle particolarità di questo gioco è la possibilità di poter domare le belve feroci, ma non fin da subito. Ad un certo punto del gioco, possiamo incontrare uno sciamano che ci proporrà una serie di missioni dalla natura completamente differente dalle altre. Queste missioni sono di tipo mistiche e spirituali. Ci ritroveremo in queste missioni a controllare degli animali come ad esempio un mammuth. Una volta terminate questa serie di missioni, riusciremo a domare animali in gioco.

Test

Il gioco è stato utilizzato con la seguente configurazione di test:

Il gioco, con questa configurazione hardware risultare essere praticamente perfetto a 60FPS stabili. Soltanto durante la riproduzione delle intro si può notare un indecisione nel framerate ad una risoluzione di 2K (3840 × 2160 pixel). Il gioco risulta essere davvero ben ottimizzato. Un video sul gameplay di Far Cry Primal fatto tutto “correndo”:

Far Cry Primal prezzo e conclusioni

Far Cry Primal, a mio parere, è un bel gioco. E ‘completamente diverso a qualsiasi gioco della serie “Far Cry”, chi ha giocato ai vari capitoli precedenti, potrebbe trovare questo gioco un po ‘noioso nel sistema di combattimento. Se siete stati abituati ad un “Far Cry” con potenti armi da fuoco, in questo nuovo capitolo “preistorico”, ci accorgeremo che non è la stessa cosa. Soltanto dopo un po ‘di tempo, con l’avanzare dell’esperienza acquisita dal personaggio che il gioco diventerà molto interessante e divertente. L’esplorazione in un mondo preistorico e incontaminato è un’esperienza bellissima. Graficamente e tecnicamente ben realizzato. Far Cry Primal, sostanzialmente è un gioco molto divertente, unico nel suo genere. Far Cry Primal è un gioco molto consigliato.

Far Cry Primal – Special Edition: Contiene le missioni: “La leggenda del mammut”

Risultati recensione
Grafica
94 %
Sonoro
92 %
Giocabilità
92 %
Longevità
88 %
Carisma
86 %

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

tredici + 11 =