Email POP (Post Office Protocol): Nozioni di base

Se usi la posta elettronica, avrai sicuramente sentito parlare di metodo di accesso POP o meglio di configurazione server o email POP nel tuo client di posta elettronica. In questa guida vedremo alcune nozioni di base sui servizi di posta elettronica che utilizzano POP (Post Office Protocol).

Email POP: Nozioni di base

Email POP

In sostanza, POP viene utilizzato per recuperare le nostre e-mail da un server di posta elettronica. Di seguito, una breve guida che serve da “infarinatura” generale che riguarda il protocollo email POP.

Email POP

La maggior parte delle applicazioni di posta elettronica utilizzano POP, ne esistono due versioni; POP2 e POP3. POP2 è uno standard a metà degli anni ottanta che richiede che SMTP invii messaggi. POP3 è una versione più recente che può essere utilizzata con o senza SMTP. POP3 consente di scaricare le e-mail dalla posta in arrivo del server sul nostro computer. Inoltre, le tue e-mail sono disponibili anche quando non sei connesso al server. È importante notare che IMAP (Internet Message Access Protocol) fornisce un accesso remoto più completo alle e-mail tradizionali.

In passato, meno provider di servizi Internet (ISP) supportavano IMAP a causa della grande quantità di spazio di archiviazione necessaria sull’hardware dell’ISP. Oggi, i client di posta elettronica supportano POP, ma utilizzano anche il supporto IMAP. Se qualcuno ti invia un’email, di solito non può essere consegnata direttamente al tuo computer. Tuttavia, il messaggio deve essere memorizzato da qualche parte. Deve essere conservato in un posto dove puoi prenderla facilmente.

Il tuo ISP (Internet Service Provider) è online 24 ore al giorno per sette giorni su sette. Riceve il messaggio per te e lo conserva finché non lo scarichi. Supponiamo che il tuo indirizzo email sia tuonome@libero.it; il server di posta dell’ISP riceve l’e-mail da Internet, esaminerà ciascun messaggio e, se trova uno indirizzo email uguale al tuo, quel messaggio verrà archiviato in una cartella riservata alla posta. Questa cartella è dove il messaggio viene tenuto fino a quando non lo recuperi.

POP e IMAP: Le differenze

Sia POP che IMAP sono due modalità che servono per configurare l’accesso al programma della nostra posta elettronica conosciuto anche con il nome di client. Il client di posta elettronica può essere installato sul nostro computer o una app installata sul nostro smartphone o tablet. Con IMAP (Internet Mail Access Control) la posta elettronica che riceviamo rimane sul server ma ne viene scaricata una copia sul nostro PC o sul nostro dispositivo portatile. In questo modo, si può quindi accedere alla nostra casella di posta elettronica da qualsiasi dispositivo purché siano in IMAP.

Se si sceglie di utilizzare la modalità POP, tutti i messaggi vengono prelevati dalla cartella di Posta in arrivo presenti sul server e vengono scaricati in locale sul nostro dispositivo. Se si sceglie l’opzione POP, verranno conservate delle copie dei messaggi di posta sul server. Il protocollo IMAP è il più consigliato dato che POP potrebbe avere dei problemi di sincronizzazione delle mail con le cartelle.

Post Office Protocol

Il protocollo Post Office ti consente di fare svariate cose tramite POP includono. Puoi recuperara la posta elettronica da un ISP ed eliminala sul server, oppure, puoi recuperare la posta da un ISP e lasciala sul server. Se lasci tutta la tua posta sul server, si accumulerà fino a quando la casella di posta elettronica non sarà piena. Quando la tua casella di posta è piena, nessuno sarà in grado di inviarti email. Il POP3 rimane in attesa di default sulla porta 110 dell’host anche se si può impostare con un differente numero di porta.

Guide sulle email

Guide sulle email e articoli che riguardano la posta elettronica in genere che ti potrebbero interessare:

Email POP (Post Office Protocol): Nozioni di base
Vota questo articolo
Condividi
  • 1
  •  
  •  
  •