Come vendere su Amazon

Come vendere su Amazon: Avere un’attività online, gestirla in autonomia dal proprio PC, monitorarla in mobilità tramite smartphone e applicazioni. È il sogno di appassionati tech e non solo e che per molti significa aprire un negozio di successo su Amazon. Il mercato non è saturo, al contrario di quanto si potrebbe pensare. È vero, la competizione si è sviluppata negli ultimi anni.

Come vendere con successo su Amazon

Come vendere con successo su Amazon

Ma allo stesso tempo il mercato e-commerce è in crescita, aumentano le vendite dei marketplace online. E su Amazon le unità vendute dai commercianti di terze parti ossia da coloro che hanno aperto un negozio su Amazon hanno ormai superato il 50% del totale. Insomma, c’è ancora spazio per chi ha una buona idea e vuole vendere prodotti sulla piattaforma e-commerce creata da Jeff Bezos. Ti forniremo qui una serie di consigli per avere successo e come vendere su Amazon con il tuo negozio.

Costruire un brand

Forse Amazon non è il luogo migliore per fare branding. Se è questo il vostro obiettivo è meglio aprire un proprio e-commerce, puntare su una esperienza utente e un customer support personalizzati e raccontare la vostra attività con un blog aziendale. Precisato questo, ricorda che anche su Amazon il brand conta. Prima di iniziare a vendere i vostri prodotti, concentrati sulla costruzione del tuo brand. Prodotti a parte, come ti differenzi dagli altri venditori? Qual è la tua target audience?

Costruire un brand

Costruire un brand

Identifica la tua nicchia di mercato e i prodotti che vuoi vendere. Analizza i tuoi competitor e stabilisci un prezzo. Con queste basi potrai capire come vendere i migliori prodotti per i tuoi clienti, differenziarti dai tuoi competitor e dare un’identità al tuo brand e al tuo negozio.

I tuoi prodotti nel catalogo Amazon

Inserire i tuoi prodotti nel catalogo Amazon è relativamente semplice. La vera sfida è ottimizzare le vendite ed essere visibili. Perché se nel tuo catalogo ci sono prodotti venduti anche in altri negozi, dovrai trovare il modo di differenziarti, essere visibile, ma anche unico. Puoi iniziare dal titolo che descrive il prodotto:

  • Stai sotto i 200 caratteri (è una regola di Amazon).
  • Cerca di essere informativo e conciso: il nome del prodotto appare nei motori di ricerca, deve
    essere descrittivo e favorire i clic.
  • Inserisci alcune parole chiave nel titolo (quelle più strategiche, mantenendoti descrittivo).
  • Inserisci il brand name nel titolo.
  • Il titolo dovrebbe mostrare la quantità di prodotto all’interno del pacchetto (solo nei casi in cui
    questo è applicabile).

Dopo il titolo, le immagini:

  • Usa fotografie, immagini reali del tuo prodotto.
  • Lo sfondo deve essere bianco; le dimensioni di almeno 1000 x 500 pixel.
  • Mostra il tuo prodotto mentre viene usato (se possibile).
  • Carica immagini del tuo prodotto in primo piano, da diverse angolazioni.

E infine le descrizioni, una vera e propria arte. Se il copywriting non si impara in pochi minuti, vi lasciamo comunque alcuni consigli utili:

  • Metti in evidenza le caratteristiche del prodotto e i relativi benefici per il cliente.
  • Evidenzia i problemi che risolvi.
  • Rendi il tuo prodotto unico e riconoscibile.
  • Termina con una call to action. Dì al cliente di comprare!

Le spedizioni

Amazon è ormai sinonimo di consegne veloci e spedizioni a basso costo e anche se sei un venditore di terze parti dovrai tenerne conto. Perché questo è quanto si aspettano i tuoi clienti. Se vendi pochi oggetti al mese potrai gestire le spedizioni in autonomia, ma avere successo non significa vendere pochi articoli. Una soluzione molto flessibile consiste nell’uso di piattaforme di spedizione come Packlink PRO, con cui ogni ordine che ricevi viene assegnato al corriere espresso più economico o più veloce.




È disponibile una integrazione gratuita per venditori Amazon che introduce una buona automazione nei processi post vendita di consegna: ogni ordine viene importato su Packlink PRO, qui avviene la selezione dei corrieri e in seguito la stampa delle etichette da apporre sui pacchi. Così ottimizzi il tuo tempo e rendi più economico e veloce il processo di consegna.

Un’altra soluzione è la logistica di Amazon FBA. In pratica spedisci la tua merce a un centro logistico Amazon e, mano a mano che la vendi, viene spedita direttamente da lì: in pratica non dovrai occuparti più della logistica e in più la merce può rientrare tra le offerte di Amazon Prime.

Una soluzione che può essere vantaggiosa per chi vende grandi quantitativi: include costi variabili (per ogni articolo spedito) e fissi (di stoccaggio) per cui il turn over della merce deve essere elevato per non far lievitare i costi.

Incoraggia le recensioni

Hai un brand riconoscibile, prodotti visibili con immagini e descrizioni che convertono e infine un servizio di spedizione economico e all’altezza. I tuoi clienti non potranno che essere soddisfatti del loro acquisto ed è importante per questo ottenere recensioni. Purtroppo la maggior parte dei clienti soddisfatti non lascia recensioni, mentre è più probabile che un utente insoddisfatto lasci un feedback negativo.

Così come le spedizioni, anche la richiesta di recensioni e feedback può essere automatizzata e ottimizzata. Attraverso piattaforme come Feedback Five è possibile richiedere recensioni ai clienti, ricevere notifiche su ogni nuovo feedback e gestire con estrema semplicità tutto il processo. Titoli, descrizioni e immagini sono importanti, ma le recensioni sono una guida fondamentale per i potenziali clienti. Averne molte aiuta a incrementare le vendite e rendere i tuoi annunci più visibili.

Fare split test

Finora hai fatto tutto bene, le vendite sono a un buon livello e le recensioni sono mediamente positive. Ma sei sicuro che non puoi fare ancora meglio? Il segreto per il successo di una attività online come un negozio su Amazon è rappresentato dagli split test, con cui verificare l’efficacia di ogni più piccolo segmento dell’attività. È bene iniziare dai test più semplici, come ad esempio il prezzo e vedere come cambiano le vendite, ma anche i guadagni. Se ad esempio vendi 150 oggetti al mese a 16€ l’uno, potresti vedere cosa cambia vendendoli a 19€.

Considerando tutte le spese, nel primo caso il guadagno potrebbe essere ad esempio di 5€ netti, nel secondo di 7€. Vedi che le tue vendite mensili scendono da 150 a 130, ma il tuo guadagno netto aumenta da 750 a circa 900€. Affinché i test siano validi occorre farli su una sola variabile per volta. E mentre il cambio di prezzo è facile da testare, più difficile è analizzare la diversa efficacia di due testi o titoli, visto che entrano in gioco più fattori.

L’importante è non arrendersi e continuare con gli split test, con cui in una vera e propria ottica kaizen potrai migliorare continuamente l’efficacia del tuo negozio online su Amazon.

Come vendere su Amazon
10 (100%) 2 votes
Condividi
  • 2
  • 1
  • 1
  •  
NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!