Come collegare il PC alla TV

Come collegare il PC alla TV. Guardare un film sul nostro PC portatile non è di certo la stessa cosa di vederlo su una bella TV ad alta risoluzione.

Eppure questo è ciò che molti di noi fanno quando scarichiamo film o programmi TV sui nostri computer. Lo stesso vale per le foto digitali e stiamo davanti al display del computer mentre la TV non viene utilizzata. Ci sono molti validi motivi per cui vogliamo collegare il PC alla TV, specialmente ora che le TV ad alta risoluzione sono diventati molto popolari.

Tutto, dai film alle foto, alle presentazioni di lavoro, sono state fatte per l’esperienza del grande schermo. I primi personal computer utilizzavano TV come monitor, ma la tecnologia della grafica per computer ha superato rapidamente la qualità dell’immagine dei televisori a della loro definizione standard (SDTV).

Collegare il PC alla TV

Il tipico monitor del computer moderno ha la capacità di visualizzare le immagini a una risoluzione molto più alta rispetto a un normale televisore. Anche oggi, collegare il PC alla TV ha senso solo se si desidera utilizzare il computer come lettore DVD. Ma con l’avvento dei televisori ad alta definizione e ad alta definizione come gli schermi LCD a schermo piatto, ora sono eccellenti monitor per computer.

Come collegare il PC alla TV

Come collegare il PC alla TV

In effetti, questo è ciò che i produttori di media center basati su PC stanno cercando di fare. La parte difficile è capire esattamente quali TV funzionano con quali computer e come collegarli tutti insieme. In questa guida faremo un po ‘di chiarezza su come collegare il PC alla TV con alcune informazioni utili e consigli per farlo.

La risoluzione dello schermo e le proporzioni

Molte persone hanno familiarità con il concetto di risoluzione dello schermo. La risoluzione è una misura del numero di pixel singoli che il monitor della TV o del computer può visualizzare contemporaneamente. Il vecchio tubo catodico delle TV (CRT) potevano mostrare l’equivalente di circa trecentomila pixel.

Leggi anche:
Monitor OLED

Gli HDTV più recenti possono visualizzare più di due milioni di pixel. Con più pixel, l’immagine può essere resa più dettagliatamente. Il modo standard per classificare la risoluzione TV è con numeri come:

  • 480i
  • 720p
  • 1080i
  • 1080p
  • 1440p

Maggiore è il numero, maggiore è la risoluzione dello schermo. Il piccolo “i” e il piccolo “p” stanno per scansione interlacciata e progressiva. Questo ha a che fare con il modo in cui l’immagine viene renderizzata sullo schermo. Le frequenze di aggiornamento su TV e monitor per computer sono misurate in hertz (Hz).

Una frequenza di aggiornamento di sessanta volte al secondo si traduce in 60 Hertz. Una TV con scansione interlacciata rinfresca metà dell’immagine dello schermo sessanta volte al secondo. Aggiorna prima le linee orizzontali dispari e poi le linee pari. Il risultato è che lo schermo intero si aggiorna trenta volte al secondo.

Su una televisione a scansione progressiva, l’intero schermo si aggiorna 60 volte al secondo. Il risultato è che i televisori a scansione progressiva hanno un’immagine notevolmente più fluida quando si guardano i video con un’azione rapida. Tutti i monitor dei computer sono a scansione progressiva. Alcuni hanno anche tassi di aggiornamento più veloci di 60 volte al secondo.

Aspect ratio

La risoluzione è importante, ma è necessario tenere conto anche delle proporzioni dello schermo. Quando colleghi la TV come un monitor si fa in modo che l’intera immagine rientri nei limiti dello schermo TV. Gli SDTV utilizzano un rapporto di 4: 3, il rapporto tra la larghezza dello schermo e la sua altezza va da 4 a 3.

Leggi anche:
PC gaming

Gli HDTV hanno un rapporto di aspetto 16: 9 nativo. Mentre molti monitor per computer condividono tali proporzioni, non tutti lo fanno, e il tuo computer potrebbe supportare molte risoluzioni dello schermo diverse con proporzioni diverse. In effetti, è improbabile che le preferenze del tuo computer ti diano le proporzioni e invece ti diranno la risoluzione.

La misurazione orizzontale per verticale è anche il modo più comune di etichettare la risoluzione del monitor del computer. Alcune risoluzioni tipiche del monitor sono; 640 x 480, 800 x 600, 1024 x 768, 1280 x 1024 e 1600 x 1200. Se non si è connessi a Internet e si utilizza un PC Windows, basta fare clic con il tasto destro sul desktop e selezionare “Preferenze“.

Leggi anche:
Memoria RAM

Il trucco è trovare la risoluzione più adatta alle proporzioni della TV. I moderni sistemi operativi possono solitamente corrispondere automaticamente le proporzioni del monitor collegato. Se il tuo computer non lo fa, puoi modificare manualmente le impostazioni delle preferenze del tuo computer per adattarlo.

Cavi per computer TV

Esistono un numero sconcertante di cavi audio e video sul mercato. Bisognerà scegliere i giusti cavi necessari per collegare il PC alla TV. Per prima cosa, devi sapere quali tipi di uscite audio e video ha il tuo computer e quali tipi di ingressi audio e video ha la tua TV. Innanzitutto, parliamo di quali cavi per collegare il PC alla TV a definizione standard.

Gli ingressi video più comuni su una SDTV sono compositi, S-video e video componenti. Sui computer, l’uscita video più comune è S-video. Su un PC desktop, troverai il jack S-video a 9 pin sulla scheda grafica accanto a dove connetti il ​​monitor. Alcuni laptop Windows hanno anche delle prese S-video-out, ma la maggior parte ha prese VGA a 15 pin per il collegamento a monitor esterni.

Fortunatamente, è facile trovare adattatori e cavi VGA su un’estremità e connettori S-video sull’altra. Apple vende una vasta gamma di adattatori per collegare computer desktop e portatili Mac al jack S-video o composito su SDTV. Anche se si dispone di una vecchia TV che accetta solo un cavo video coassiale, è possibile utilizzare un convertitore per l’ingresso S-video o VGA in coassiale.

Per collegare il PC alla TV HD, è la stessa storia. Gli ingressi HDTV più comuni sono video, DVI e HDMI. Se la tua scheda grafica non ha una di queste uscite, dovrai acquistare un adattatore speciale. Se sei seriamente interessato a riprodurre contenuti ad alta definizione dal tuo computer sull’HDTV, devi eseguire l’aggiornamento a una scheda grafica con un’uscita DVI o HDMI.

I laptop Apple più recenti sono dotati di un’uscita video Mini DisplayPort che si collega facilmente agli ingressi DVI o HDMI su un HDTV. Tutti i cavi che abbiamo menzionato finora sono cavi solo video, il che significa che avrete bisogno di cavi separati per gestire l’audio. La soluzione più semplice consiste nel collegare alcuni altoparlanti del computer alle cuffie della scheda audio o al jack di uscita audio.

Se si desidera utilizzare gli altoparlanti incorporati del televisore, è necessario acquistare un cavo mini plug RCA:

Cavi RCA

Per il miglior audio possibile, dovrai investire in una scheda audio per il tuo computer con uscita audio coassiale ottica o digitale. Queste connessioni trasportano segnali audio digitali a banda larga usando cavi che possono essere collegati direttamente al ricevitore home theater.

Scheda audio PC

Risoluzione dei problemi da computer a TV

Il problema più grande nel collegare il PC alla TV è che, in generale, i PC e i televisori non vengono visualizzati con le stesse risoluzioni. Ad esempio, la cosa più vicina alla risoluzione HDTV 720p, cioè 1280 x 720 pixel, è una modalità di visualizzazione del monitor chiamata XGA da 1280 x 960 pixel.

Il risultato, nella maggior parte dei casi, è qualcosa chiamato overscan, in cui l’immagine dello schermo del computer non si adatta allo schermo TV. Overscan è un problema più grande su SDTV in cui la risoluzione nativa dello schermo è molto più piccola di quella del computer. Se intendi utilizzare un’SDTV come monitor, pianifica di ridurre la risoluzione dello schermo a 800 x 600 pixel.

I televisori ad alta definizione hanno anche problemi di overscan, ma in genere viene ritagliato solo il margine estremo dell’immagine del computer. Un’altro problema con HDTV è quando la TV si rifiuta di visualizzare un segnale che non si adatta alla sua risoluzione nativa.

Fortunatamente, la maggior parte dei televisori ad alta definizione ha la capacità di scalare i segnali in ingresso in modo che corrispondano alla risoluzione nativa dello schermo. In rari casi, l’HDTV non riconosce la risoluzione del segnale inviato dal computer. Quando colleghi uno schermo esterno al computer, la maggior parte delle schede grafiche cercherà automaticamente di trovare una buona corrispondenza per la risoluzione nativa dello schermo.

Se questo non funziona, probabilmente dovrai modificare la tua risoluzione con software di terze parti. Evitare di aumentare la frequenza di aggiornamento sulla scheda grafica, a meno che non si disponga di un HDTV da 120 hertz. Se si invia un segnale con una frequenza di aggiornamento superiore a 60 Hz a una normale TV HD, si potrebbe danneggiare la TV.

Smart TV e articoli e guide utili

Collegare il PC alla TV non è assolutamente difficile. Per farlo però, e per ottenere il massimo dei risultati, l’utilizzo di una bella smart TV ad alta definizione sarebbe proprio l’ideale. Se non hai una smart TV e non hai deciso quale acquistare, queste recensioni di bellissime smart TV potrebbero esserti utili. Oppure, puoi leggere la nostra classifica sulle migliori smart TV 4K.

Qualche esempio di ottime smart TV:

Altri articoli e guide che ti potrebbero interessare:

A proposito dell'autore

Autore e amministratore del sito Tech Universe, appassionato di tecnologia e internet. Recensioni hardware PC, software e guide d'informatica e internet in genere.