Home > Articoli > Latenze RAM

Latenze RAM

Latenze RAM: In questo articolo vedremo cosa sono le latenze e i timing delle memorie RAM come nelle DDR3 e nelle DDR4. Semplici spiegazioni.

Le latenze RAM e i timing di memoria

Timing di memoria e latenze RAM

La latenza è il tempo tra quando viene effettuata una richiesta e il tempo di risposta di tale richiesta. Il tempo totale richiesto prima che i dati si possano scrivere o leggere dalla memoria più basso è, meglio è. Ad esempio, le latenze di queste memorie DDR4 sono: CL 16-18-18-38 a 1.35V (2T) che si riferiscono a CAS-tRCD-TRP-tRAS CMD, questi valori sono misurati in cicli di clock.

Vediamone i significati:

  • CAS Latency: Senza dubbio, uno dei tempi più importanti è quella del CAS Latency ed è anche la più semplice per le persone da comprendere poiché è l’accesso sequenziale ai dati sulla stessa riga. La CPU deve solo selezionare la colonna successiva nella fila in cui i dati vengono registrati nella RAM per ottenere il prossimo pezzo di dati. In altre parole, il CAS latency è il ritardo tra il segnale CAS e la disponibilità di dati validi sui pin dei dati (DQ). Pertanto, la latenza tra accessi su colonna (CAS), svolge un ruolo importante nelle prestazioni della memoria. Più bassa è la latenza, migliori sono le prestazioni. Tuttavia, i moduli di memoria devono essere in grado di supportare impostazioni di bassa latenza.
  • tRCD: C’è un ritardo da quando una riga viene attivata quando la cella (o colonna) tramite il segnale CAS e i dati possono essere scritti o letti da una cella di memoria. Questo ritardo è chiamato tRCD. Quando si accede alla memoria in modo sequenziale, la riga è già attiva e il tRCD non avrà molto impatto. Tuttavia, se la memoria non è accessibile in modo lineare, la riga corrente attiva deve essere disattivata e quindi una nuova riga viene selezionata o attivata. I bassi tRCD possono migliorare le prestazioni. Tuttavia, come qualsiasi altra temporizzazione di memoria, se questo fattore è troppo basso, il modulo può causare instabilità.
  • tRP: Il TRP è il tempo necessario per terminare un accesso ad una riga e iniziare il successivo accesso alla prossima fila. Il TRP è il ritardo necessario per disattivare la riga corrente e selezionare la riga successiva. Pertanto, in collaborazione con il tRCD, è il tempo necessario (o cicli di clock richiesti) per cambiare riga e selezionare la cella successiva sia per la lettura che per la scrittura o per il refresh che è una combinazione tra tRP e tRCD.
  • tRAS: L’architettura della memoria è come un foglio di calcolo con file su colonna. Affinché la CPU possa accedere alla memoria, deve prima determinare quale riga nella memoria deve essere letta ed attivare quella riga tramite il segnale RAS. Una volta attivato, la riga può essere letta ripetutamente finché i dati si esauriscono. Questo è il motivo per cui il tRAS ha poco effetto sulle prestazioni complessive del sistema, ma potrebbe avere un impatto sulla stabilità del sistema se impostato in modo non corretto. Il Command Rate è il tasso di comando per il tempo necessario tra il segnale di selezione del chip quando i comandi possono essere rilasciati dal modulo RAM IC. In genere, questi sono o 1 o 2 clock.

Categoria con le recensioni delle memorie RAM e altri sistemi di memorizzazione dati:
RAM DDR e altre memorie

Sezione del forum dedicata a tutto l’hardware PC

TechUniverse

TechUniverse

Webmaster del sito. Appassionato di tech e hi-tech, software e soluzioni per PC ed Internet. Ma sopratutto, appassionato di hardware da PC Gaming e videogames.
TechUniverse

Latest posts by TechUniverse (see all)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

4 − tre =

X

Pin It on Pinterest

X