Home > Notizie Tech > Ian Murdock, fondatore di Debian Linux: Mistero sulla sua morte

Ian Murdock, fondatore di Debian Linux: Mistero sulla sua morte

Ian MurdockIan Murdock, noto professionalmente come il fondatore del progetto Debian, (una delle prime distribuzioni Linux ad essere forgiate ed ampiamente considerato come uno dei progetti open-source di maggior successo mai lanciato), creato quando era ancora studente presso la Purdue University, dove ha conseguito la laurea in informatica nel 1996 e creatore di apt-get, (Advanced Packaging Tool che in informatica è il gestore standard di pacchetti software della Distribuzione GNU/Linux Debian), è deceduto il 28 dicembre 2015 in circostanze non del tutto chiare, all’età di 42 anni.

Il mistero della morte di Ian Murdock

tweet-IanMurdockLa sua morte ha toccato tutta la comunità del software open source e i familiari.
L’annuncio della morte Murdock è venuto fuori con un post sul blog Docker sito web, dove Murdock lavorava come membro dello staff tecnico. La causa della morte non è chiara al momento, ma sembrerebbe che Murdock avesse twittato lo stesso giorno in cui si sarebbe suicidato. Il decesso sembra sia avvenuto successivamente ad i tweet, nella notte e da allora il suo account Twitter risulta eliminato. Tuttavia, alcuni hanno avanzato l’ipotesi riguardo al fatto che l’account di Murdock potrebbe essere stato violato/hackerato e che i tweet potrebbero non essere stati scritti da lui.

Murdock ha postato alcuni tweet il lunedi in cui raccontava d’essere stato coinvolto in un caso di polizia ed di essere stato picchiato, minacciato ed altro ancora dagli agenti.

Ciò nonostante, nessuna autorità di polizia di San Francisco ha rilasciato commenti riguardo la vera causa della morte di Murdock, nell’immediato. Infatti la portavoce della polizia di San Francisco, l’ufficiale Grazia Gatpandan ha confermato solo Giovedi che Murdock fosse stato arrestato domenica mattina presto mentre era in stato di agitazione(urlava e gridava) fuori da una residenza di Green Street 2400.

tweetLa polizia sarebbe stata chiamata all’indirizzo Green Street nel quartiere di Pacific Heights verso le 11:30 Sabato su una segnalazione riguardo a qualcuno che avrebbe cercato di entrare in una residenza. Hanno trovato Murdock vicino a Steiner e Union street e lo avrebbero arrestato perché corrispondente alla descrizione della persona segnalata. Sempre secondo quanto riportato dall’ufficiale Grazia Gatpandan Murdock sarebbe stato aggressivo con gli ufficiali i quali hanno anche riportato che sarebbe sembrato essere ubriaco. Quando caricato sulla parte posteriore di un’autopattuglia, sarebbe diventato violento, ed avrebbe sbattuto la testa ripetutamente sulla gabbia di metallo che separa la parte posteriore del sedile anteriore, provocandosi una abrasione sulla fronte. Gli agenti allora lo avrebbero tirato fuori dalla macchina per impedirgli di farsi del male, ma non con poche difficoltà vista la combattiva resistenza che avrebbe opposto Murdock. Alla fine, i medici sono stati chiamati per sedarlo/curarlo e lo hanno portato in un ospedale. Ma poche ore dopo, alle 02:40, la polizia ha risposto ad altre segnalazioni dal medesimo indirizzo; Murdock sarebbe tornato a bussare alla stessa porta urlando.

Durante la detenzione, inevitabile vista la reiterazione del reato (resistenza all’arresto e aggressione a pubblici ufficiali), egli avrebbe nuovamente combattuto con gli agenti.

La Gatpandan assicura, che fosse stato esaminato da medici prima e dopo l’incarcerazione e di non aver mai dato adito alla possibilità di compiere un gesto del genere. Lunedì, la polizia ha aperto un rapporto come di un possibile suicidio presso Green Street 2400. L’ufficio del medico legale ha confermato che Murdock è stato trovato morto lì.

Una versione che convince poco, soprattutto dopo i tweet rilasciati dallo stesso Murdock (in cui affermava che avrebbe postato novità sul suo arresto e le foto dei lividi) e i casi che sempre più spesso insaguinano le strade d’america , con uccisioni e abusi di potere apparentemente inutili da parte della polizia americana su cittadini spesso inermi e disarmati.

Infatti mentre si presume che Murdock si sia effettivamente ucciso come ha detto che avrebbe fatto, una causa ufficiale della morte non è stata ancora rilasciata. Inoltre non è chiaro quale sia la motivazione reale e se fosse legata al suo arresto. Murdock oltre ad avere fatturato guadagni 1,4 milioni di dollari l’anno passato, lascia una moglie e un figlio.

Personalmente dubito che un personaggio così possa essersi tolto la vita e voi..?

Marco Rosini

Marco Rosini

Esperto di software e sistemi operativi, antivirus e sistemi informatici in genere.
Marco Rosini

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

15 − undici =

X

Pin It on Pinterest

X