Home > SEO > Fattori di posizionamento SEO del 2015

Fattori di posizionamento SEO del 2015

Questa guida sui fattori di posizionamento SEO del 2015 potrebbe essere valida ovviamente solo per questo anno. Ma sono le basi principali che saranno sicuramente ancora valide anche nei prossimi anni.

fattori-posizionamento-seo-2015

Fattori di posizionamento SEO: On-Page

Per on-page si intendono tutti quei fattori inerenti la struttura interna del nostro sito web come il codice, la velocità del sito e sopratutto i contenuti. Vediamoli singolarmente.

Codice:
Un codice PHP può generare pagine indesiderate o che producono contenuti duplicati. E’ un fattore da tenere molto in considerazione. Bisogna controllare nei risultati dei motori di ricerca e sul nostro tool di Google Webmaster (GWT) che non abbiamo pagine con contenuti duplicati e pagine con lo stesso tag-title. I tag-title duplicati, come molti pensano, penalizzano il nostro sito web. in realtà le cose non stanno proprio così, se ad esempio Google trova varie nostre pagine web con lo stesso tag-title non sa quale sia la giusta pagina da dover mostrare nei risultati di ricerca, in base ai suoi algoritmi potrebbe prendere la peggiore e posizionarla male, in molti casi, potrebbe scegliere di non posizionarne nessuna. Non è una penalizzazione vera e propria, è solo una cosa ovvia. Per quanto riguarda le pagine con contenuti duplicati si, in questo caso si parla proprio di penalizzazione.

Velocità del sito:
Dal 2010 è un fattore di posizionamento riconosciuto. Un sito veloce si posizionerà meglio di un sito lento ? Non è proprio così. Semplicemente, un sito lento porta gli ospiti ad abbandonare velocemente il sito per visitarne un altro peggiorando sensibilmente la frequenza di rimbalzo. La frequenza di rimbalzo è una unità di misura in secondi che ci dice quanto tempo in media un ospite sta sul nostro sito. Se lo abbandona velocemente, i motori di ricerca lo sanno e ci attribuiscono una pessima qualità.

velocità-del-sito

I contenuti:
Come dicono “quelli” di google: “Il contenuto è il RE”. Articoli illustrati e molto approfonditi sono considerati di qualità, ma anche in questo caso, dipende molto da come è fatto il nostro sito web. Articoli di altissima qualità dovrebbero avere almeno 2000 parole per articolo, essere illustrati con foto e infografiche, video e link di approfondimento. Ma se il nostro sito web è un e-commerce che tratta prodotti con necessariamente descrizioni brevi ? Se Vendiamo online occhiali che hanno la stessa descrizione ma cambia solo il colore come facciamo a scrivere 2000 parole di descrizione del prodotto ? In questo caso, google lo sa. Sa benissimo cosa trattiamo e diciamo che in un certo senso “chiude un occhio”, anche in casi di contenuti duplicati tra un prodotto e l’altro. Questo, lo diciamo in base ad esperienze personali nella realizzazione di e-commerce dove siamo stati costretti a realizzare pagine di prodotti praticamente identiche ma non venivano necessariamente penalizzate. Nei contenuti, nel senso della realizzazione degli articoli vi sono altri fattori da tener conto, molti di loro, sono un mistero perché mai divulgati dal team di Google.

Link interni:
E’ importante strutturare bene e disporre bene i nostri link interni come menù e link di approfondimento che rimandano ad altre nostre pagine web interne. I menù sono importanti, e google riesce benissimo a riconoscerli. Per fare ottimi menù, bisogna pensare a una facile e intuitiva navigazione da parte degli utenti e non solo guardando ai motori di ricerca.

Gli errori 404 (Pagine non trovate)
Un fattore che può dare un chiaro segnale ai motori di ricerca sulla qualità della struttura del nostro sito web.

Segnali social
Più il tempo passa e più i segnali social (Condivisioni e utilizzo dei social) diventano importanti.

Fattori SEO Off-Page

I fattori SEO Off-Page sono i link esterni di altri siti che puntano al nostro, l’autorevolezza del nostro sito ed altri fattori. Vediamo però, solo i più importanti.

Link esterni che rimandano al nostro sito (Backlink)
I backlink sono ancora un fattore di posizionamento molto importante, ma, dopo gli ultimi aggiornamenti dell’algoritmo di google, bisogna stare attenti a come li acquisiamo e chi ce li fornisce. Sopratutto se il sito da cui riceviamo i link è penalizzato, a sua volta, ci passerà una penalizzazione in base alla gravità della sua situazione. Essere linkati da un sito che ha il nostro link su tutte le pagine, può essere già li per se non ben visto dai motori di ricerca. Si rischiano penalizzazioni di tipo manuale e non algoritmo se i link che acquisiamo li abbiamo comprati. Nelle linee guida di google, non accettano link aquistati in cambio di denaro. E’ difficile che se ne possa accorgere, ma se succede una penalizzazione di questo tipo, sarà molto pesante e difficile uscirne fuori. Se abbiamo un sito web che ci fornisce dei link, e questo sito è penalizzato, o peggio, nella blacklist di google, vi mettiamo a disposizione questo link di un tool che vi farà sapere se il vostro sito o quello di un altro, sia nella blacklist di google.

Click rate degli articoli
Un fattore off-page che molti SEO e webmaster non tengono in considerazione ma che esiste. Se ne sente veramente parlare molto poco; ammettiamo di aver realizzato un ottimo articolo che si è piazzato nei primissimi posti dei motori di ricerca per la nostra keyword competitiva che abbiamo scelto. Dopo un pò di tempo vediamo che il posizionamento del nostro articolo peggiora. Perché ? Una delle cause accertate è per il click-rate. Se il nostro articolo riceve pochi click dal motore di ricerca o comunque poche visite, per i motori di ricerca può voler dire che il nostro articolo non è interessante. E’ un metodo che i motori di ricerca tengono in considerazione come sia ovvio. Inoltre, dipende sempre da cosa trattiamo sul nostro sito. Se l’articolo è nelle prime pagine per delle parole chiavi poco competitive il discorso può cambiare e noteremo una certa stabilità nel nostro posizionamento.

Altri importanti fattori di posizionamento:

fattori posizionamento SEO

Conclusioni sui fattori di posizionamento SEO del 2015

Esistono molti altri fattori di posizionamento per il nostro sito web nel 2015. Ma, questi, sono sicuramente i più importanti da tener in considerazione e che conosciamo e su cui dovremmo concentrarci maggiormente. In rete, esistono molti articoli e infografiche su fantomatiche liste di fattori SEO per il posizionamento. Ognuno, è libero di potersi documentare e prendere spunto da tutte le informazioni che trova in rete. In questo articolo, c’è il sunto è le parti fondamentali per i fattori di posizionamento più importanti. Sarebbe interessante sapere se i nuovi fattori SEO per il posizionamento del 2016 rispecchieranno questi descritti nell’articolo, se si evolveranno o se semplicemente ce ne saranno di nuovi, comunque sia, ci piace ribadire che sostanzialmente, se avete un sito che aggiornate periodicamente, con ottimi contenuti e senza pensar troppo ad acquisire link in maniera artificiale, non avrete problemi nel veder crescere la popolarità del vostro sito web.

TechUniverse

TechUniverse

Webmaster del sito. Appassionato di tech e hi-tech, software e soluzioni per PC ed Internet. Ma sopratutto, appassionato di hardware da PC Gaming e videogames.
TechUniverse

Latest posts by TechUniverse (see all)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

diciotto − 5 =

X

Pin It on Pinterest

X