Home > Hardware PC > Schede video > Sapphire R9 270X Toxic

Sapphire R9 270X Toxic

La Sapphire R9 270X Toxic monta ben 2GB di memorie DDR5. Una scheda video di fascia media ideata per giocare al massimo del dettagli a 1080p.

Sapphire R9 270X 2GB DDR5 Toxic - Clicca per ingrandire

Sapphire R9 270X 2GB DDR5 Toxic – Clicca per ingrandire

Recensione scheda video Sapphire R9 270X Toxic

Questa Sapphire è proprio la scheda video che stiamo testando in questo momento montata su questo PC con queste configurazioni:

  • Intel i5 6600
  • Scheda madre Asus Z170-P
  • 16 GB di memorie DDR4 2133 MHz Kingston Fury
  • E ovviamente; Sapphire R9 270X 2GB DDR5 Toxic

Altri termini per definire la grandezza di questa scheda video non c’è; è enorme. Occupa due slot di espansione per una lunghezza complessiva di 308 mm. Ha una bellissima estetica e a tenerla in mano si capisce fin da subito con il suo peso e la sua imponenza che siamo davanti ad un prodotto di altissima qualità ed efficienza. Nero e giallo, sono colori che a primo impatto mi fanno ricordare alla Lamborghini. Le sue tre grandi ventole sono le ultime e acclamate Tri-X di Sapphire che hanno ben cinque heatpipe.

Sapphire R9 270X Toxic - Scheda video lunghissima - Clicca per ingrandire

Sapphire R9 270X Toxic – Scheda video lunghissima – Clicca per ingrandire

Le heatpipe sono tubi da 10 millimetri in rame leader del settore che vengono affiancate da due tubi da 8 mm e due tubi da 6 mm che garantiscono una distribuzione uniforme del calore attraverso il radiatore. Le tre ventole da 90 millimetri usano delle sezioni a pale con profilo alare per il massimo flusso dell’aria con il minimo del rumore, e sono tutte dotate di due serie di cuscinetti a sfera per respingere la polvere.

Sapphire R9 270X Toxic Sistema heatpipe - Clicca per ingrandire

Sapphire R9 270X Toxic Sistema heatpipe – Clicca per ingrandire

la lunghezza della scheda video

Non nego che inizialmente la sua lunghezza mi ha preso completamente di sprovvista. Nel mio case acquistato due anni fa ho dovuto prendere il trapano per trapanare i listelli tirando via il vassoio in basso supplementare per gli alloggiamenti degli hard-disk per fargli spazio e per farla entrare. Il fatto che necessiti di un alimentazione di due cavi da sei pin lascia già immaginare della potenza che questa scheda video può erogare.

Montaggio e mainboard compatibile

Sapphire R9 270X Toxic - Montata nel PC

Una volta montata ed acceso il PC, noteremo che il lato della nostra scheda video Sapphire R9 270X Toxic si illumina mettendo in risalto la grande scritta “Sapphire”. Questo, ci fa fin da subito capire che siamo davanti ad un prodotto di altissima qualità e di altissime prestazioni con un occhio di riguardo alla scelta dei materiali e nella sua produzione. Come possiamo vedere nella foto qui a lato, la scheda video è veramente enorme nella sua lunghezza, ben 308 millimetri, quindi, si consiglia di prendere bene le misure del vostro case prima di pensare all’acquisto di questa scheda video e per non ritrovarci nella brutta situazione in cui non riusciremo ad infilarla dentro al case costringendoci a doverne comprare uno a misura o alla peggio, costringendoci a dover far spazio rimuovendo gli slot degli hard-disk.

Come detto prima, una volta montata e accesa, sulla nostra Asus Z170-P con la tecnologia “Aurea” che illumina la mainboard e l’illuminazione stessa della nostra scheda video Sapphire, creano uno spettacolo di illuminazione. Se avete un case con al lato una finestra trasparente che mostra l’interno del vostro PC, avrete uno spettacolo di illuminazione.

Consumi energetici

La Sapphire dichiara che la R9 270X consuma intorno ai 180 Watt a pieno regime di consumo massimo che si raggiungono solo alla massima risoluzione con tutti i dettagli grafici abilitati in un gioco. Per il trasformatore, la Sapphire R9 270X necessita secondo la casa costruttrice di almeno di un 500 Watt di alimentatore. Tenendo conto che un i5 6600K e un SSD non consumano molto, con un alimentatore da 700/750 Watt possiamo addirittura montarne due di queste Sapphire R9 270X Toxic in Crossfire e l’alimentatore li gestirebbe tranquillamente tutte e due.

Caratteristiche tecniche di questa scheda video:

GPU 1280 Stream Processors
28 nm
Graphics Core Next (GCN)
1100 MHz clock del motore
1150 MHz Boost Motore Clock
Interfaccia PCI-Express 3.0
Memoria 256 bit di memoria bus
GDDR5 Tipo di memoria
6000 MHz Clock di memoria effettivo
2048 MB Dimensioni
Displays Massimo 3 uscite
Produzione 1 x DVI-I
1 x DVI-D
1 x HDMI
1 x DisplayPort
Risoluzione 4096×2160 pixel DisplayPort Risoluzione
2560×1600 pixel Dual Link DVI Risoluzione
Risoluzione 4096×3112 HDMI
API OpenGL 4.3
OpenCL 1.2
DirectX® 12
Shader Model 5.0
Caratteristiche AMD CrossFire
AMD PowerTune
AMD ZeroCore Power Technology
AMD Eyefinity
Tecnologia AMD HD3D
Dual BIOS
La tecnologia AMD FX Tress
La tecnologia AMD TrueAudio
Universal Video Decoder (UVD)
Raffreddamento I fan Tri-X
Fattore di forma 2 Slot occupati
308 (L) X113 (W) X41 (H) Dimensioni / mm
Consumo di energia <180W
IL
Requisiti di sistema 500 Watt di alimentazione (suggerimento)
2 x 6 pin-connettore di alimentazione AUX
Unità CD-ROM o DVD-ROM per l’installazione del software
PCI Express® PC basato 2.0 o versione superiore richiesto con uno slot grafico a X16 disponibile sulla scheda madre in modo che la scheda video sia compatibile.

Sapphire R9 270X Toxic e GPU-Z

Ati Sapphire R9 270X Toxic - Gpu-Z - Clicca per ingrandire

Sapphire R9 270X Toxic – Gpu-Z – Clicca per ingrandire

Come possiamo vedere dalle specifiche tecniche sopra, la Sapphire dichiara che questa scheda video supporta le API DirectX 12 mentre in giro per la rete, sui negozi online di vendita hardware e da altre fonti, dichiarano che supporta pienamente le DirectX 11.2 ma da come possiamo anche vedere da Gpu-Z. Anche questo tool indica che pienamente supporta le DirectX12. Questa è un ottima notizia, tenendo conto che in realtà tutti i giochi in circolazione oggi sfruttano ancora in realtà le DirectX9.0c o al massimo le DirectX11, vuol dire che questa scheda video può essere sfruttata nelle prestazioni ancora per moltissimo altro tempo prima che gli sviluppatori ottimizzino e superino le API DirectX12. Comunque, come possiamo vedere nella foto di Gpu-Z, questa Sapphire ha dei numeri di tutto rispetto sopratutto quelli che riguardano la larghezza di banda. Un Bandwidth di 192 GB/s sono veramente tantissimi coronati da un Bus di ben 256 Bit. Possiamo notare il clock (Originale) di 1150 MHz della GPU e i 1500 MHz delle velocissime memorie (ben 2GB) che sono in assoluto numeri piuttosto buoni per una scheda video di fascia media. La tecnologia a 28 nm fa in modo che questa scheda video possa erogare la massima potenza contenendo però i consumi e le temperature. Ovviamente, per sfruttare al massimo le prestazioni di questa scheda video Sapphire, necessitiamo di un PCI Express 16X 3.0.

 

 

 

Overclock e utility TriXX di Sapphire R9 270X Toxic

La versione “Toxic” di questa Sapphire R9 270X non è altro che una revisione della normale R9 270X con l’aggiunta di un miglior sistema di raffreddamento grazie ad una ventola aggiuntiva ed ad un migliore sistema di heatpipe. Inoltre, la scheda video viene offerta già overcloccata di fabbrica ma lascia ancora un buon margine per un altro eventuale overclock grazie al suo software “TriXX OC Utility” della Sapphire:

TriXX Ati Sapphire Utility - Originale senza overclock - Clicca per ingrandire

TriXX Sapphire Utility – Originale senza overclock – Clicca per ingrandire

Dagli originali 1150 MHz del clock della GPU, possiamo arrivare fino ai 1450 MHz rimanendo sulla soglia tra il blu e l’arancione senza non toccare minimamente nemmeno il voltaggio. Per quanto riguarda la memoria, dagli originali 1500 possiamo portare il memory clock fino a 1690 senza ovviamente sorpassare l’area consigliata di colore blu. Come si può notare, anche se questa Sapphire R9 270X Toxic viene offerta di fabbrica già overcloccata, il margine che ci rimane di overclock è veramente molto ampio senza bisogno di toccare il voltaggio o rischiare di entrare nelle linee rosse di allerta.

Sapphire TriXX

Hardware monitor - Tutti i controlli in tempo reale - Clicca per ingrandire

Hardware monitor – Tutti i controlli in tempo reale – Clicca per ingrandire

La temperatura originale mostrata nella utility TriXX mostra 33 gradi in idle. Sotto stress e dopo ore di gioco, la temperatura non supera i 44 gradi se non avete overcloccato ulteriormente la scheda video. Tenendo conto di un overclock abbastanza ampio e delle temperature afose estive, dovremmo arrivare a circa 55 gradi massimi che sono comunque un buon margine di temperature. Temperature oltre i 60 gradi sarebbero preoccupanti, ma con l’overclock e le temperature esterne afose, non si è ancora visto superare i 50 gradi con un overclock che non superi le zone blu della utility TriXX. Questa utility ci permette inoltre di creare profili registrati e facilmente caricabili di impostazioni di overclock per richiamare facilmente quelle che ci possono servire ad esempio per l’inverno o per l’estate o comunque configurazioni che ci possono interessare. Abbiamo anche il pieno controllo delle ventole e possiamo creare profili personalizzati su come vogliamo che operino. Di originale, le ventole in modalità idle lavorano al 20% che rendono la nostra Sapphire R9 270X Toxic molto silenziosa. Aumentare l’efficienza delle ventole può essere un metodo per poter spingere ancora oltre il nostro overclock, ma con configurazioni che fanno lavorare alto le nostre tre ventole, potremmo cominciare a sentire un po ‘di rumore.

Il controllo delle ventole ha tre modalità: Auto, Fixed e custom. Qualsiasi impostazione scegliamo di creare, se abbiamo qualsiasi problema e vogliamo ritornare alle condizioni originali di fabbrica, basta semplicemente lanciare il software e cliccare sul tasto “Reset”. La Sapphire R9 270X Toxic è una scheda video molto potente che non ha paura di affrontare giochi con il massimo del dettaglio ad una risoluzione massima di 1920 X 1080, quindi, se vi accontentate di queste risoluzioni, non avete nessun bisogno di pensare a overcloccarla.

AMD Eyefinity Technology

La Sapphire R9 270X Toxic utilizza la tecnologia AMD Eyefinity che permette di superare i confini imposti da un singolo monitor e quindi ci permette di moltiplicare l’area dello schermo con l’utilizzo di più monitor fino a cinque schermi che ci offrirà un’esperienza di gioco estremamente coinvolgente.

“Il driver video ha smesso di funzionare ed è stato ripristinato correttamente” con Windows 10

Prima di iniziare i nostri test sui giochi, vorrei sottolineare che utilizziamo per i test il sistema operativo Windows 10. Inizialmente abbiamo aggiornato i driver della nostra Sapphire R9 270X Toxic con le ultime 16.1 ma ci siamo accorti che ogni tanto i giochi saltavano fuori dando l’errore: “Il driver video ha smesso di funzionare ed è stato ripristinato correttamente”. Oltre ai crash, si vedevano anche difetti di visualizzazione in alcuni giochi come ad esempio in Dirt Rally. Quindi, dopo ricerche e prove su quali driver siano i migliori e compatibili per la nostra Sapphire, abbiamo scoperto che i migliori driver completamente compatibili e senza problemi erano le 15.11.1 Beta, se avete qualche problema con i driver video AMD con Windows 10, questi driver Beta potrebbero risolvere il problema. Tenete conto che i test con i giochi con la nostra scheda video Sapphire R9 270X Toxic sono effettuati con driver che non sono per niente recenti e che quindi non sfruttano a pieno tutte le potenzialità di questa scheda video. Detto questo, possiamo cominciare con le prestazioni su tre giochi che abbiamo scelto.

Prestazioni Sapphire R9 270X Toxic sui giochi provati

Come accennato prima, la configurazione del PC per provare i giochi con la nostra scheda video Sapphire R9 270X Toxic è la seguente: Intel i5 6600, scheda madre Asus 170-P e 16 GB di memoria RAM DDR4 a 2133 MHz Kingston Fury, il tutto completamente originale senza overclock. Il monitor, ha una modesta risoluzione massima di 1920 X 1080 che è proprio la risoluzione massima consigliata per le massime prestazioni della nostra scheda video Sapphire.

Fallout 4

Fallout 4

Fallout 4

Praticamente il primo gioco provato con la nostra Sapphire R9 270X Toxic. Prima di provarlo avevamo utilizzato una Sapphire R7 250 e possiamo anticipare che ovviamente il confronto delle prestazioni si vede come dal giorno alla notte. Con la Sapphire R9 270X Toxic, Fallout 4 gira veramente bene a 1920 X 1080 con tutti i dettagli al massimo. Mi sarei preoccupato di qualche “scatto” quando mi sarei ritrovato nei luoghi aperti o nelle città sempre a cielo aperto e invece, nulla, non si vede l’ombra di rallentamenti o indecisioni sul frame-rate, sembra quasi che a questa risoluzione e con Fallout 4 la scheda video si metta a ridere. Dopo varie ore di gioco la temperatura massima della scheda video arriva al massimo a 45 gradi e le ventole non si sentono per nulla. Quindi, Fallout 4 è un gioco che si può godere al massimo ad una risoluzione di 1920 X 1080.

 

 

 

 

Spazi aperti in Fallout 4

Spazi aperti in Fallout 4

Peccato che non abbiamo potuto collaudare a risoluzioni più alte, ma vedendo come gira a questa risoluzione, credo che non ci sia nessun problema a far girare Fallout 4 a 1920 X 1200. Non mi sorprenderei però, in un calo di frame-rate a 2048 X 1536. Come possiamo vedere nella foto qui a lato, la nostra Sapphire R9 270X Toxic non fa una piega e non ha indecisioni nel frame-rate nemmeno in spazi aperti con tutto il rendering e le opzioni al massimo dei dettagli. Con questa scheda video si potrà apprezzare al massimo questo bellissimo gioco.

 

 

 

Mortal Kombat X

Mortal Kombat X

Mortal Kombat X

Mortal Kombat X con la Sapphire R9 270X gira abbastanza bene a 1920 X 1080. Non abbiamo utilizzato l’ultima versione del gioco, ci siamo limitati alla versione del 22 luglio 2015. Si può notare un calo del frame rate anche se molto lieve solo quando giochiamo nel livello dove piove (il livello imputato è segnato nella foto qui accanto). Anche durante le animazioni dei dialoghi si può vedere anche se raramente qualche “indecisione” di frame-rate, ma sono talmente lievi da doverci veramente impegnare per farci caso. Tenete presente che la versione utilizzata di Mortal Kombat X non è aggiornata, quindi non è ottimizzata e stiamo utilizzando dei driver Beta.

 

 

 

Dirt Rally

Dirt Rally

Dirt Rally

Dirt Rally ha moltissime impostazioni di dettaglio e una grafica veramente molto dettagliata che possono mettere alla dura prova le schede video. Vorrei fare una premessa che è praticamente quasi un esempio; con una Sapphire R7 250X e i dettagli medi (Con qualcuno anche disattivato) ad una risoluzione di 1280 X 1024 è ingiocabile. Invece, con la nostra Sapphire R9 270X Toxic ad una risoluzione di 1600 X 1200 con tutti i dettagli al massimo (Anche quelli Anisotropi ed altri) il gioco va fluidissimo. Forse, se stiamo veramente attenti e ci facciamo caso, possiamo vedere delle indecisioni nel frame-rate nelle piste in mezzo ai boschi o quando facciamo una curva strettissima girandoci in piena velocità. Per quanto riguarda la risoluzione a 1920 X 1080 con ovviamente tutti i dettagli al massimo, possiamo notare un significativo calo di frame-rate. Anche se il gioco va più “lento”, gira lo stesso fluido senza andare a scatti. Ribadiamo però, che utilizziamo dei driver non ottimizzati (i Catalyst 15.8 Beta) e che il motore grafico di Dirt rally poteva essere migliorato ancora un po’.

Conclusioni test giochi

Abbiamo provato moltissimi altri titoli, ma elencarli tutti dicendo sostanzialmente la stessa cosa, cioè che vanno tutti meravigliosamente fluidi e bene fino a una risoluzione di 1920 X 1080 sarebbe stato scontato e ripetitivo. La Sapphire R9 270X sembra non andare mai a “scatti”, piuttosto vedremo nei casi di carico più estremi un calo di frame rate, ma i giochi risulteranno estremamente fluidi anche a risoluzioni più alte di 1920 X 1080. Il sistema di raffreddamento a tripla ventola, l’ampio margine di overclock e il supporto delle DirectX 12 ne fanno una scheda video non solo molto performante ma anche molto difficile da mandare in pensione in futuro.

Conclusioni Ati Sapphire R9 270X 2GB DDR5 Toxic

Ati Sapphire R9 270X Toxic - Veduta

Non mettiamo in dubbio che con la recensione di questa scheda video Ati Sapphire siamo in pino ritardo, esiste il modello Sapphire R9 280X (Non Toxic) con ben 3GB di memoria DDR5 OC allo stesso prezzo o indicativamente a qualche decina di euro in più. Senza considerare le GeForce e rimanendo sulle Sapphire, la R9 280X 3GB non è di certo “Toxic”, quindi non ha questo sistema di raffreddamento a tre ventole che caratterizza la 270X Toxic e ne fa una scheda video molto performante. Esiste però la Sapphire R9 280X Toxic che è un po ‘più performante ed ha un GB in più di memoria video GDDR5. La scheda video a parte queste due differenze è esteticamente identica anche nei colori, quello che cambia sostanzialmente, a parte le prestazioni leggermente più alte, è il prezzo. Una scheda video con prestazioni leggermente più alte, sempre “Toxic”, con un GB di memoria in più potrebbe non giustificare le 100 euro in più di prezzo, ma questo spetta all’acquirente finale giudicarlo.

 

 

 

 

Conclusioni

Ati Sapphire R9 270X Toxic - Retro

Se siete amanti dell’overclock, sicuramente la scelta migliore potrebbe essere proprio la Sapphire R9 270X Toxic proprio grazie al suo ampio margine di overclock. Ancora adesso la stiamo utilizzando con tutti i titoli di giochi recenti in uscita e non possiamo far altro che affermare che la sua potenza e la sua silenziosità ne fanno una scheda video molto raccomandata per tutti gli appassionati del PC Gaming. Possiamo inoltre consigliarne l’acquisto se ne trovate una di seconda mano. Se siete sicuri dell’acquisto e che la nostra Sapphire non abbia “problemi di fabbrica”, l’acquisto di questa scheda video anche se di seconda mano è consigliabile sopratutto se la trovate utilizzata solo da pochi mesi. La sua tecnologia ne aumenta di molto la vita perché le sue tre ventole utilizzano dei cuscinetti in grado di espellere la polvere senza far “grippare” le ventole dopo tantissimo tempo prolungato di gioco. La Sapphire R9 270X Toxic è dichiarata dalla casa per funzionare bene con qualsiasi nuovo gioco di ultima generazione ad una risoluzione di 1920 X1 080 con tutti i dettagli al massimo e infatti, secondo i test, è proprio così. Con giochi di ultima generazione ancor più ottimizzati, possiamo spingerla anche a risoluzioni più alte fino ad un massimo di 4096 x 3112 con HDMI. Con l’overclock, sicuramente possiamo superare il limite dei 1920 X 1080 e quindi sicuramente la potremo utilizzare a risoluzioni maggiori senza problemi.

Non abbiamo potuto collaudare e testare due Sapphire R9 270X Toxic in Crossfire. Sarebbe stato interessante vedere una configurazione del genere con una risoluzione a 4K e con giochi con dettagli allucinanti. Se in futuro troveremo una Sapphire R9 270X Toxic di seconda mano, la acquisteremo sicuramente e faremo dei interessanti test con il sistema Crossfire.

Sappiate però, che una scheda video Sapphire R9 270X Toxic a pieno carico consuma intorno ai 180 Watt di potenza, in Crossfire, i consumi dovrebbero diventare veramente esosi.

Video sulla sapphire R9 270X Toxic: Vai al video

Per qualsiasi altra informazione, domanda o per discutere di PC Gaming, vi consigliamo di iscrivervi e di partecipare sul nostro forum nella sezione: Giochi PC

TechUniverse

TechUniverse

Webmaster del sito. Appassionato di tech e hi-tech, software e soluzioni per PC ed Internet. Ma sopratutto, appassionato di hardware da PC Gaming e videogames.
TechUniverse

Latest posts by TechUniverse (see all)

1 Commento

  1. TechUniverse

    Aggiornamento: Dopo due mesi di utilizzo di questa scheda video… l’ho cambiata! Silenziosa un caspita! In idle è abbastanza silenziosa ma quando si utilizzano giochi spinti al massimo del dettaglio e partono le ventole oltre il 29% il rumore si sente, e dopo un po ‘diventa anche piuttosto imbarazzante. Persone che si trovavano a passare vicino al PC mi chiedevano se stava scoppiando tutto. Le ventole a pieno regime in full possono anche raggiungere e superare i 42db che sono veramente troppi. Se utilizzate questa scheda video, consiglio un buon case che possa attutire il rumore.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

otto − sette =

X

Pin It on Pinterest

X