Home > Internet > Acquisti online: occhio a Cryptolocker

Acquisti online: occhio a Cryptolocker

Acquisti online: occhio a Cryptolocker. Internet è ormai diventato un luogo virtuale molto frequentato dagli italiani per acquistare beni come abbigliamento, prodotti per la casa o altro ancora ma anche servizi come l’abbonamento a corriere.it, la registrazione al sito di giochi casino.paddypower.it o addirittura l’acquisto di un videocorso per professionisti del web. In gran parte di queste operazioni siamo sicuri che avrete utilizzato la vostra carta di credito. Dall’ultima indagine Payment Radar Europe è emerso, infatti, che la maggioranza degli italiani intervistati utilizza per gli acquisti online la carta di credito.

acquisti online

Acquisti online? Occhio a Cryptolocker

Di questi il 68,9% fa particolare attenzione a fornire i propri dati personali e soltanto il 7,8% di non essere tranquillo quando li fornisce. Il 12,4%, invece, dichiara di utilizzare altre forme di pagamento che non richiedono di fornire dati sensibili. Dalla ricerca è emerso che siano soprattutto i più giovani, gli under-25, a preferire modalità di pagamento cash, mentre per i più grandi, nonostante il rischio sicurezza, predilige la carta di credito. Le percentuali variano, si passa dal 51,7% dei sessantenni fino al picco più alto del 58,8% dei cinquantenni. Dato davvero molto interessante se paragonato a livello europeo dove troviamo la Germania al 50%, l’Austria al 56,4% e la Francia al 59%. “Fuori concorso”, invece, la Polonia che per utilizzo della carta di credito per gli acquisti online tocca il 74,8%.

Dati sensibili durante gli acquisti online: Cryptolocker

Dunque gli acquisti online e la fornitura dei propri dati sensibili sono un aspetto molto importante da tenere sempre al sicuro dai malintenzionati. I tentativi di truffa con l’evoluzione del web e con la diffusione di ogni genere di dispositivo stanno crescendo a dismisura. Si stima, infatti, che dal 2013 al 2015 questo fenomeno sia cresciuto del 600%. Uno dei virus più pericolosi è senz’altro Cryptolocker il cui funzionamento è semplice e molto remunerativo. Una volta installato sul computer blocca l’accesso ai file che diventano illeggibili e permettono al truffatore di chiedere un riscatto. Ed il numero di malcapitati che accettano di pagare pur di avere nuovamente accesso ai propri file è davvero molto elevato.

Si è stimato che il creatore di questo malware abbia guadagnato, in un solo anno, ben 325 milioni di dollari. Purtroppo il grande valore di questo mercato illecito spinge i truffatori digitali a trovare nuove strade più innovative e creative. Ad ogni modo, esistono dei piccoli accorgimenti che possono diminuire significativamente il rischio di imbattersi in queste situazioni spiacevoli. Innanzitutto è importante fare attenzione ai messaggi sospetti e non aprirli. Le email che contengono allegati o link sono il primo vettore di infezione. Oltre a questo è necessario tenere sempre aggiornati i software, in particolare l’antivirus, e fare attenzione ai download gratuiti.

Infine, ma non per questo meno importante, fare sempre dei backup dei file e conservarli. Indubbiamente si tratta di misure noiose che gran parte degli utenti non fa o lo fa in maniera non corretta esponendosi così a rischi piuttosto alti. E’ importante ricordare che oltre alla perdita dei propri dati si può subire un vero e proprio furto d’identità. E la conseguenza più normale è la clonazione della carta d’identità o del conto corrente online. Forse vale la pena seguire questi piccoli accorgimenti?

TechUniverse

TechUniverse

Webmaster del sito. Appassionato di tech e hi-tech, software e soluzioni per PC ed Internet. Ma sopratutto, appassionato di hardware da PC Gaming e videogames.
TechUniverse

Latest posts by TechUniverse (see all)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

quindici + 13 =

X

Pin It on Pinterest

X